Fuoristrada

Enduro: il Parini celebra il Trentennale con la finale Under23 e Senior

Si chiuderanno domenica 14 ottobre a Bosisio Parini (LC) i campionati nazionali con la quinta prova di Under 23 e Senior. Grande attesa a Bosisio Parini (LC) per l’assegnazione dei tricolori, unico laureato Manzi nella 125 4T Cadetti.


 


A suggellare la stagione dell’Enduro, come accade puntualmente ormai da quattro anni, spetterà ai piloti Under23 e Senior che a Bosisio Parini si daranno battaglia fino all’ultimo metro per conoscere il proprio destino versione 2007. Si prospetta quindi un “Festival del Tricolore Enduro” visto che sono in palio tutti i titoli, assoluta Under e Senior e Squadre comprese, tranne quello della 125 4T vinto a Camerino (09/09) dal pilota del Team Italia Jonathan Manzi, ma anche perché il Moto club Parini ha voluto commemorare i 30 anni di istituzione con questo debutto nella regia di un campionato italiano enduro, dopo aver curato numerosi e prestigiosi eventi crossistici grazie allo stimato Crossdromo Bordone, omologato a 1^ categoria Super e che ospiterà per la prima volta un paddock enduro e la prima prova di Cross-Test (5.500 m.) che i piloti affronteranno subito dopo la partenza allestita in Piazza Parini (ad 1 km dal paddock) nel centro cittadino.


 


Altre due prove sono state ideate dagli uomini di Walter e Roberto Gaiardoni disposte nel secondo settore. Subito dopo il controllo orario affronteranno il secondo Cross-Test (5.000 m.–8 dal Paddock) in località Nibionno, veloce e scorrevole adagiato su un prato con leggere contropendenze, mentre prima di giungere all’arrivo entreranno nell’Enduro-Test (3.500 m.–3 dal Paddock) ad Annone Brianza, prova mista con partenza su prato e sèguito su bosco e cava. Il percorso è di circa 55 Km. e verrà ripetuto per 3 volte.


 


Chiudiamo con un breve riassunto della situazione dei campionati in attesa di questa quinta ed ultima prova che non solo offrirà l’opportunità di trascorrere una intensa giornata di grande sport immersi nella natura dei bellissimi comprensori della Brianza, ma sarà teatro di tormentate sfide, e sicuri colpi di scena visto la complessità dei due campionati vissuti finora all’ultima speciale, che ha visto il continuo avvicendarsi di dominatori non solo nelle classi ma anche nelle relative assolute con la rinuncia forzata per infortunio dei due protagonisti Oscar Balletti e Stefano Bertolazzi che hanno lasciato la strada aperta agli avversari Cominotto e Facchin nel tricolore Under23 e Rota, Maggi e Simoncini tra i Senior divisi tutti da una manciata di punti.


 


CAMPIONATO SENIOR: pronostici apertissimi a cominciare dalla 450 4T che con Bertolazzi fuori dai giochi vede appaiati a quota 81 i due pretendenti Angelo Maggi (Hm-Honda) ed il campione in carica Lorenzo Alvisi (HM-ENT). Situazione somigliante anche nella 250 4T con il leader Paolo Carrara costretto a dare forfait per problemi fisici e spianare la strada proprio all’amico Giovanni Gritti (HM-Enduro Treviza) al quale è sufficiente un terzo posto per laurearsi ai danni di Giorgio Alberti (KTM-Iron Team)


Terzo posto risolutivo anche nella 125 2T per Luca Vecchi (Husqvarna) che potrebbe festeggiare l’imminente paternità con il primo tricolore. Solo 4 punti invece separano Rota Roberto (HM T.R.S.) e Juri Simoncini (HM Cavallini Team) nella quarto di litro, sempre di 4 punti si parla anche nella 500 4T, ma sono quelli che permetterebbero al leader Maurizio Casartelli di regalare alla Sherco di Perego il primo titolo italiano.


 


CAMPIONATO UNDER23: lotte da cardiopalmo anche tra i giovanissimi dell’enduro, nella 50 cadetti solo sei punti dividono Niccolò Mori (Beta) da Lorenzo Gualtieri (HM), mentre diminuiscono a cinque tra gli junior della 125 2T Vanni Cominotto recentemente passato al KTM Farioli ed il crossista Massimo Mangini (Suzuki Valenti-Johnny Moto). Nella 250 2T nonostante lo zero di Camerino (MC) vede ancora in testa Balletti, ma è sottinteso che il titolo capitolerà nelle mani o di Andrea Fossati (Suzuki Valenti) o di Marco Pasquali (KTM) staccati da tre miseri punti. Più delineate le altre classi. Nella Unica 4T un terzo posto potrebbe incoronare Maurizio Facchin (KL-Kawasaki R.P.) ai danni del pilota del Team Italia Maurizio Gerini (Husqvarna Mucci) mentre la 125 2t è praticamente nelle mani dell’azzurrino Michael Pogna (Husqvarna Mucci) al quale basta un punto x portare nella sua Sellero (BS) il secondo tricolore Cadetti. Situazione simile anche tra le riders in gonnella dove Anna Sappino (KTM) conduce su Emanuela Balduzzi (KTM) con un gap di venti punti.