Fuoristrada

Enduro – Grande successo per il via del MiniEnduro formato Country

Esordio positivo per il Campionato MiniEnduro che per il suo debutto sceglie la formula Country. Oltre cento i partecipanti che hanno fatto da scenario ad un’ottima gara diretta dal Motoclub Misinto.

Taglio del nastro per la stagione 2011 anche per il tricolore MiniEnduro, campionato riservato alle giovani promesse della vecchia regolarità. Avvio particolare per la specialità Enduro, che esordisce per la stagione 2011 con le promesse del futuro con una prova Country, ovvero la vecchia Hard Race.

Un centinaio i cuccioli che hanno preso parte alle quattro manche svoltesi ieri a Misinto, un turistico paese della provincia di Monza Brianza. Per la prima volta alla regia il moto club Misinto che ha diretto magistralmente la prova di campionato. Da segnalare solo uno spiacevole episodio: alla partenza della manche riservata alle categorie Esordienti, una serie di cadute hanno coinvolto la giovane Giorgia Montini che ha riportato una brutta botta alla gamba, ora in fase di accertamento. Tutti noi auguriamo a Giorgia una pronta guarigione!

Un percorso di tre chilometri, disposto su due campi divisi da un bosco, hanno impegnato i nostri cuccioli dell’Enduro nazionale in quattro manche: le categorie Aspiranti 50 e 85 si sono date battaglia per 45 minuti, mentre gli Esordienti e i Baby hanno corso per 30 minuti ciascuno.

Presenti a sostenere i giovani talenti sono stati il Coordinatore Nazionale Franco Gualdi, il Vice Presidente FMI Fabio Larceri e il sindaco di Misinto Enrico Zanotti.

Affiancato alla prima prova MiniEnduro ha esordito l’Hobby Sport, evento ideato dalla Csas sotto la direzione di Giovanni Copioli, per avvicinare i campioni del futuro al mondo del fuoristrada. Numerosa la partecipazione sia sabato, con 36 bambini, che domenica, con 57 giovani talenti che hanno girato in sella alle moto in formato miniatura su un anello seguiti da tecnici specializzati.

Dando uno sguardo alle classifiche di giornata, nella Aspiranti 50 vittoria per Corrado Romaniello che in sella alla sua Beta mette alle sue spalle Andrea Manarin (Fantic) e Matteo Merli (HM). Con un totale di 48’06”22 Luca Apollonio (KTM) conquista la classe Aspiranti 85 precedendo di circa trenta secondi Stefano Signorelli (KTM), mentre la terza posizione viene occupata da Alessio Croci (KTM).

Tra gli Esordienti primo posto per Simone Peverata su KTM, seguito in seconda piazza da Lemuel Pozzi (KTM) e Thomas Tonoli (KTM).

Tra i giovanissimi della Baby Sprint sale sul gradino più alto del podio Giulio Nava (KTM) precedendo Francesco Servalli (KTM) e Filippo Colarusso (KTM), mentre tra i debuttanti della Baby Mono vittoria per Matteo Riva su KTM. Seconda posizione per Andrea Fossati su Husqvarna e terza piazza per Gabriel Flores (KTM).

Tra le squadre primo posto per il Costa Volpino grazie a Manarin, Merli, Maffini, Servalli, seguito in seconda posizione dal Motoclub Bergamo (Bonazzi, Morettini, Peverata, Signorelli) e in terza dal Mc Hornets (Croci, Piccina, Tuani, Rovida).

Prossimo appuntamento con la scatenata troupe del MiniEnduro è fissato per domenica 8 maggio in terra toscana, più precisamente a Lajatico (PI), grazie all’organizzazione dei Motoclub Valdera e Pontedera.