Fuoristrada

Enduro – Gli Assoluti tornano di scena a Varzi per il secondo atto

Dopo due settimane di stop il campionato italiano torna ad accendere i motori con gli Assoluti d’Italia e la Coppa Italia. I leader di classifica sono chiamati a difendere il loro primato conquistato lo scorso 28 marzo a Viverone (BI).

 

Domenica 9 maggio torna in scena l’Enduro Nazionale. Motori riscaldati per questo secondo appuntamento di stagione che vedrà i migliori piloti dello scenario italiano ed internazionale darsi battaglia per la conquista di 25 preziosi punti per la lotta alla vittoria finale di campionato.

Ad ospitare la colorata kermesse enduristica sarà il grazioso comune di Varzi che accoglierà i ben 220 piloti iscritti grazie all’omonimo moto club guidato dall’energico presidente Alberto Ricci.

Numerosi i piloti che prenderanno il via a questa manifestazione; un numero gratificante per gli addetti ai lavori e per il Comitato Enduro che, verificate le numerose richieste pervenute, ha deciso di ampliare il limite massimo proprio a 220, visto che il percorso lo permetteva.

 

Proiettandoci alla gara la partenza sarà effettuata da Piazzale della Fiera alle ore 9,00, che sarà anche sede del paddock e delle verifiche amministrative e tecniche. Quattro i giri previsti per un totale di circa 200 km quasi interamente caratterizzati da fuoristrada. Nel percorso, predisposto dal Motoclub organizzatore e messo a punto dal tecnico federale Gionni Fossati, i piloti saranno chiamati ad affrontare un Enduro Test predisposto su un terreno caratterizzato da  sottobosco e lungo circa 7 km, una prova estrema (2000 mt) per poi completare il tutto con un Cross Test, situato vicino al paddock, e dove i conduttori dovranno affrontare un serie di curve costruite tra una zona erbosa ed il greto del fiume.

Numerosi i moto clubs della zona che si sono impegnati ad aiutare il Varzi nell’organizzazione di questo evento di prestigio, e sono: il Paolo Bianchi, il Melegnano, il Chieve, il Desio, il Gruppo Lupi della Bassa ed infine il M.c. Vallioltrepò, quest’ultimo prossimo organizzatore della terza prova del Campionato Europeo 2010.

 

Nella 125 2t ha guadagnato i suoi primi venticinque punti e guida la classifica provvisoria il diciassettenne Giacomo Redondi su KTM-Farioli seguito dal veterano Roberto Bazzurri (Husqvarna) che certamente non mollerà tanto facilmente la battaglia per la conquista del titolo. A mettersi tra i due ci penserà anche il pilota del Team Italia Jonathan Manzi (KTM-GPMotorsport), piazzato in terza posizione generale.

Nella cilindrata superiore, la 250 2t, il campione delle Fiamme Oro Simone Albergoni (Ktm Farioli) si conferma in piena forma e dopo le belle prove del Mondiale in Spagna e Portogallo che lo vedono in terza posizione nella E3, torna in Italia per difendere il primato in classifica. A cercare di dargli del filo da torcere ci saranno il pilota marchigiano della TM Luca Cherubini e il giovane Michael Pogna (Team Italia KTM–GP Motorsport).

 

Nella 250 4t il pilota della KTM Farioli Thomas Oldrati, protagonista al Mondiale in Portogallo con un quinto e un terzo posto di giornata nella E2, tenterà di difendere e portare a casa ulteriori venticinque punti. Tenterà di sottrargli la vittoria il compagno di casacca delle Fiamme Oro Maurizio Micheluz (TM Racing) e il campione 2009 della 500 4t Fabio Mossini (Honda).

È Alessandro Belometti (Ktm Farioli) invece il leader della 450 4t e che a Viverone si è dimostrato anche miglior pilota assoluto. In seconda posizione troviamo il pilota della Beta targata Boano Fabrizio Dini che, in attesa di diventare papà di tre gemelli, si impegnerà a soffiare il primato allo stesso Belometti. Sul terzo gradino del podio si presenta Oscar Balletti (Honda).

 

Nella 500 4t guida il campionato il pilota di Lumezzane Alessandro Botturi (Husaberg-Iron Team) seguito in seconda posizione dal ventiquattrenne Mirko Gritti, figlio del celebre Alessandro, su Beta. In terza posizione un agguerrito Alessio Paoli cercherà di guastare la festa a Botturi e Gritti.

Tra gli stranieri troviamo in testa alla classifica il francese della TM Rodrig Thain seguito da Remes Eero in seconda posizione, mentre in terza piazza troviamo Cedric Melotte (Gas Gas).

Il Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro guida attualmente il campionato riservato ai club, alle sue spalle il Trial David Fornaroli, mentre sul terzo gradino del podio sale il Motoclub Sebino.

Nei Team corsa solitaria per il Daihatsu Terios Team, prima con 29 punti.

 

Nei Cadetti il siciliano Davide Cutuli (TM) cercherà di mantenere il primato conquistato a Viverne e difendersi dagli attacchi dei colleghi Alessandro Martinelli (TM) e Marco Spanò (Honda).

Tra gli Junior chiamato a salvaguardare il primo posto in classifica è Lorenzo Morandi (Husqvarna) che dovrà tener il gas ben aperto per difendersi dagli agguerriti avversari: Gianlorenzo Lucchesi (TM) e Andrea Corsini (Honda), rispettivamente in seconda e terza posizione.

Matteo Scaburri (KTM), leader tra i Senior, si dovrà ben guardare dal secondo in classifica Davide Scavino (Kawasaki) e da Mauro Rolli (Ktm), piazzatosi terzo nella prima tappa.

Infine la categoria Major vede in Agostino Volpi (Ktm) il suo leader, il quale dovrà battagliare con il trentino Stefan Schrock (Gas Gas) e Matteo Pedersoli (Beta).

 

Appuntamento il 9 maggio a Varzi per le ore 9,00 con il via ufficiale della seconda tappa della stagione. A tagliare il nastro di partenza sarà la 250 2t con Simone Albergoni e Luca Cherubini, rispettivamente primo e secondo di classe.

 

Guarda il video della 1^ prova a Viverone