Fuoristrada

Enduro – Agli Assoluti d’Italia è doppietta di Aubert

 Bis, in tutto e per tutto. La seconda giornata della prima prova degli Assoluti d’Italia è stata molto simile, se non uguale, alla precedente. A Camerino (Mc), sabato si erano vissute emozioni sul filo dei secondi e il vincitore era stato Johnnj Aubert (KTM Farioli); domenica è accaduta la stessa cosa. Il francese ha vinto la Classifica Assoluta mettendosi alle spalle il finlandese Juha Salminen (a 43’’) e l’italiano Thomas Oldrati su Husaberg (Clicca qui per le classifiche).

Anche nella E1 2T i fattori non sono cambiati di molto. E’ arrivata infatti la conferma di Rudy Moroni davanti a Davide Soreca (Yamaha Boano) e Matteo Bresolin (KTM Iron Racing). Ad imitare Moroni è stato Oldrati, primo sabato e anche domenica. Il pilota della Husaberg si è imposto davanti a Giacomo Redondi (KTM Iron Racing) e Simone Albergoni (HM Honda Zanardo). In queste categorie il podio, nell’arco delle due giornate, è stato occupato dagli stessi piloti, che però si sono scambiati la seconda e terza posizione.
 
Alex Salvini (HM Honda Zanardo) dopo un avvio segnato da 25 secondi, ha dovuto sudare molto per recuperare su Fabio Mossini (Yamaha Miglio) e vincere ancora. Terzo, Oscar Balletti (KTM Iron Racing). Il portacolori delle Fiamme Oro e del Team KTM Farioli, Manuel Monni, è stato il vincitore della E3, seguito da Mirko Gritti (KTM) e da Deny Philippaerts (Beta Boano).
 
Johnnj Aubert e Juha Salminen (Husqvarna) si sono aggiudicati l’Assoluta, quindi non hanno potuto che vincere nella categoria “Stranieri”, seguti da Eero Remes (TM Racing).
 
Per quanto riguarda la classifica a squadre, sono le solite tre a comandare. Sabato il Trial Fornaroli (Belotti, Moroni, Salvini,Dini)  aveva preceduto le Fiamme Oro (Balletti, Albergoni, Oldrati, Monni), domenica le posizioni si sono invertite. Sul gradino più basso del podio, ancora una volta, il Motoclub Sebino (Redondi, Mossini, Philippaerts, Martini).
 
Nella Coppa Italia, vittoria per Corrado Romaniello (KTM) nella categoria Cadetti, seguito da Mirko Spandre (Husaberg) e Fabio Pampaloni (TM), mentre nella Junior il podio è stato completato da Marco Montelaghi (KTM), Michele Cobuzzi (Beta) e Pietro Pini (Husqvarna). Secondo podio per Alessandro Corradin (HM Honda) che, come sabato, si è messo alle spalle Eric Rebellato (KTM) e Fabio Carizia (Beta). Nella Major, vittoria per Maurizio Casartelli (HM Honda), con Matteo Zoppas (KTM) secondo davanti a Mirko Colombo (KTM).
  
Ora ci sarà solo un weekend di relax e poi saranno di nuovo Assoluti d’Italia con la terza prova che si svolgerà in Carnia, e più precisamente ad Ampezzo (Ud) con l’organizzazione del MC Carnico.