Fuoristrada

Enduro – A Bussi sul Tirino la penultima degli Assoluti d’Italia 2008

Sabato 28 e domenica 29 giugno nel comune pescarese si corre la quarta e penultima tappa del  maggior campionato nazionale di Enduro e l’abbinata Coppa Italia. In testa alle graduatorie Belometti, Micheluz, Balletti ed il leader assoluto Aubert. Profumo di titolo per Oldrati e Botturi.


 


Dopo l’intermezzo della prova Mondiale in Polonia (14-15 giugno), la finale di Italiano Hard Race TCX (08/06) e prove di campionati di categoria Under/Senior (01/06) e Major (15/06), tornano a far parlare di sé dopo la prova di Colleferro (RM) gli Assoluti d’Italia con la quarta tappa, attesa in Abruzzo, Regione che solo una settimana fa a Carsoli (AQ) accolse la penultima tappa dell’italiano Major e che si appresta in questo tropicale fine settimana a fare da cornice al motociclismo d’alto livello.


 


Per la terza volta l’enduro nazionale torna a Bussi sul Tirino, comprensori pescaresi già saggiati ed apprezzati nell’ottobre del 2006 in occasione del 4^Trofeo delle Regioni ed i primi di marzo 2007 per la tappa inaugurale del prestigioso campionato sinonimo di créme dell’enduro per il accentramento dei primatisti nazionali ed oltre confine della specialità. Uno spettacolo riproposto grazie alla passione ed all’ inossidabile sinergia nata tra i club Avventure, Lo Sherpa ed i Lupi del Cigno che ripropongono l’inappuntabile regia grazie anche alla preziosa collaborazione con gli enti pubblici quali il Corpo Forestale e la Protezione Civile e dell’intera Amministrazione comunale di Bussi che per prima ha voluto nuovamente tra i propri comprensori il rombante circus dell’enduro tanto da programmare per sabato ore 21.00 il noto musical “Greese” a cura dell’Associazione culturale comunale “Officine del Sorriso” nel Parco della Quercia Rossa scenografico e storico anfiteatro all’aperto che fece da palcoscenico alla cerimonia di presentazione delle squadre partecipanti al Trofeo delle Regioni.


Posto nella valle Tritana, considerata tra le maggiori valli d’Abruzzo, Bussi deve la propria storia e fortuna al fiume che l’attraversa. il Tirino detto anche Silente e generante dal Gran Sasso, è infatti conosciuto per essere uno dei corsi d’acqua più limpidi d’Europa assecondando la produzione di ceramica e maiolica e la massiccia prolificazione di trote e gamberi.


 


Il percorso si snoderà per un totale di 50 km da compiere 4 volte per un totale di 200 Km al giorno. Gli oltre 120 piloti si affronteranno pochi chilometri dopo il via nel Cross-Test (3,5 km) pianeggiante ma scorrevole adagiato su prato con sede a Capestrano, seguirà il Controllo Orario nei pressi del centro cittadino di Bussi e subito dopo scatteranno nell’Enduro-Test (7,5 Km) una linea che si snoda per gran parte su sottobosco e con tratti su montagna arida. Infine, prima di arrivare in area paddock si sfideranno nella prova Estrema (1,5 km) ricavata su un tratto di fiume in secca leggermente in salita.


L’area logistica farà base negli impianti sportivi comunali, sede venerdì 27 delle operazioni preliminari (dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17) e della partenza fissata alle ore 09.00 ed i primi a salire in pedana saranno i primatisti della 450 4T i due corsari rossi Oscar Balletti e Fabio Mossini entrambi alfieri di HM-Honda Zanardo entrambi in corsa per il titolo, a dividerli solo 9 punti.


 


Gran parte delle classi, assoluta Supercampione compresa, sono caratterizzate da distacchi troppo minimi per pensare a brindisi prematuri, ma la gara in terra pescarese metterà in palio punti preziosi e determinanti per le classifiche di campionato in vista dell’atto finale di Città di Castello (PG) il 25-26 ottobre. A cominciare dall’assoluta che con il ritiro a Colleferro del leader Johhny Aubert si fanno sotto il poliziotto friulano Maurizio Micheluz (Yamaha Ufo Corse) e l’australiano dell’Aprilia bicilindrica Stefan Merriman. Nella 250 2T con la prima vittoria in terra romana stagionale del veneziano di HM Honda Daihatsu Terios Enduro Team Alex Zanni assottiglia a 15 i punti di svantaggio sul capolista Alex Belometti (KTM Farioli) accendendo nuovamente la speranza di un attacco al vertice. Ricordiamo che sarà possibile incontrare e strappare un autografo presso l’Hospitality Daihatsu Terios, Zanni ed i suoi compagni di squadra Canova e Facchin venerdì pomeriggio, sabato e domenica a fine gara. Solo cinque invece i punti che separano nella 250 4T Maurizio Micheluz dal compagno Simone Albergoni entrambi portacolori di Ufo Corse Yamaha. Discorso a parte per la 500 4T, proprio questa classe potrebbe veder incoronare il proprio sovrano, il lumezzanese di Hm Honda Zanardo Alex Botturi che visto l’ampio vantaggio accumulato con le cinque vittorie con l’ennesima doppietta in terra pescarese riuscirebbe a chiudere i conti con una tappa d’anticipo sugli inseguitori Tullio Pellegrinelli ed il piacentino Paolo Bernardi (Husqvarna) bissando il titolo 2007. Possibilità anche per il prodigio di casa KTM Farioli, Thomas Oldrati. Con una doppietta e nutrendo la speranza che il senatore dell’ottavo di litro Roberto Bazzurri conquisti un secondo ed un terzo posto, la matematica consegnerebbe al 19enne bergamasco il secondo tricolore targato assoluti, ma considerando che il perugino di Husqvarna CH è lo specialista dei terreni duri difficilmente mollerà la presa.


 


Penultima tappa anche per la Coppa Italia, trofeo che ricordiamo non assegna titolo, riservato ai piloti privi di titolo di merito. Attualmente primatista tra i cadetti Tommaso Montanari (KTM), mentre tra gli Junior è l’alfiere di Team Promotor Mattia Moretti (Gas Gas) a guidare. Tra Senior il pilota di KTM Iron Racing Team Morris Ghidinelli come per Maurizio Zigliani (KTM Farioli) tra i Major.


 


Ricordiamo che per tutti piloti e pubblico presente sarà disponibile presso gli impianti sportivi uno stand ganostronomico dove si potrà gustare assaggi dei prodotti tipici locali voluti e curati dalla Pro-Loco di Bussi.