Fuoristrada

Enduro: 300 piloti Major pronti allo start in Abruzzo

In questo terzo tiepido week-end di marzo, che terrà a battesimo la prova inaugurale del mondiale enduro accolto per il secondo anno in Svezia, in Abruzzo, dopo l’avvio degli Assoluti d’Italia a Bussi sul Tirino (PE) solo due settimane fa, si riaccendono i motori questa volta unicamente per i piloti “Over 33”. Il Major, da sempre il tricolore più affollato rispetto agli altri campionati di categoria, da qualche anno non faceva certo registrare picchi così alti e precisamente dal 2004 con la seconda prova a Dogliani (CN) dove si presentarono in 294 alla pedana di partenza. Domenica 18, si superano addirittura i 300 iscritti, 319 per puntualizzare con una media di quasi oltre 35 piloti per classe.

Il comune che patrocinerà la kermesse sportiva, sarà Aielli Celano (a 60 km da l’Aquila) località nota al turismo per le suggestive Gole, in antico denominate Fauces dal nome del torrente La Foce e che nel corso dei milleni ha sbriciolato dando vita a questo contorto canyon, facilmente percorribilie, che solca il territorio di Aielli. Registi di questo primo atto del campionato italiano major saranno gli uomini del moto club Sirente che hanno sfruttato i scenografici comprensori naturalistici del Parco Naturale Regionale Sirente-Velino tracciando un percorso di 50 km (2 soli km. di asfalto) da percorrere per 3 volte con primo settore molto guidato e specialistico, mentre il secondo più scorrevole e piacevole. Nota di merito al club abruzzese per aver giustamente pensato non solo a far divertire i piloti ma anche il pubblico creando suspance attraverso una prova di Accelerazione disposta in salita su 100 metri di asfalto prima di entrare in zona Paddock. Oltre a questa, i piloti avranno la possibilità di sfidersi 10km dopo la partenza nella Enduro-Test (4.600 m.), una linea mista e tecnica non troppo veloce e poi nel Cross-Test (4.000 m.) ad Aielli Alto disposto su contropendenze con fondo terra misto ghiaia.

Sabato 17 marzo, le consuete operazioni preliminari (10.00 -12.00 , 14.00 -17.00) presso il Campo sportivo di Aielli dove è anche prevista domenica alle ore 09.00 la partenza con i piloti della categoria Elite Giuseppe Gallino nonché tricolore in carica e Renato Pegurri, a tagliare ufficialmente i nastri della stagione 2007.

 

Per quanto riguarda il campionato, unica modifica regolamentare l’aggiunta della classe Unica Super Veteran (nati dal ’55 e prec) contraddistinta dalla sigla W. Riconfermata quindi la suddivisione delle altre classi per fasce d’età introdotta nel 2005.

Tra i nuovi accasamenti ed i passaggi di categoria più rilevanti tra i protagonisti sicuramente il vincitore assoluto, il perugino Andrea Prataiola che rimane in Master3 ma non a difendere più il colore rosso Beta bensì il rosso Hm-Honda TRS. Sorte simile per il campione Master2 Fabrizio Hriaz passa dai “giovani” della Master (’73 al ’67) alla Expert 2 (’66 al ’60) abbandonando il 2t firmato Suzuki Valenti per il 4t Hm-Honda 450, il triestino si troverà a lottare oltre che con il suo eterno rivale Roberto Cesareni (Kl-kawasaki), con il tricolore Alessandro Tramelli (Hm-Honda TRS) passato dalla Expert1 alla Expert 2.

Salto di cilindrata dalla Expert 2 alla Expert 3 anche per il plurititolato bresciano Armanni Osvaldo (Honda) che si scontrerà con il leader di HM-TRS Team, Alessandro Bottazzi. Nella Master1 si ripropone il duello Surini-Pelizzeni. Stessa casacca e mezzo per il campione orobico tra le file Team U.V.E., mentre il piacentino balza dalla Suzuki all’Husqvarna. Possibile terzo incomodo il bolognese Lorenzo Maestrami. L’affollata Master2, (classe con maggior iscritti, ben 63) orfana del suo protagonista vedrà il riscatto del vice Luciano Mastrantonio (Honda) che dovrà sicuramente tener d’occhio il “major novellino” del mc.Gerne Andrea Cabass (Honda). Tra i Veteran sarà interessante vedere gli attacchi da parte dell’esperto tecnico federale Angelo Signorelli (Gas-Gas), che entrando nella categoria Veteran perde il titolo elite, al tricolore in carica Remo Fattori quest’anno in sella alla pesarese Tm Racing. Possibili pretendenti oltre al vice Emilio Cappa (ktm) e Roberto Viscafè (Suzuki Valenti) anche i nuovi arrivati Gianni Belloni Pasquinelli (Suzuki Valenti), il motorallista di HM Giletti Assomotor Mauro Uslenghi.

Nella Superveteran dopo aver conquistato il suo ultimo titolo major nel 2003 fa la sua comparsa il “Brissa” nazionale. Gualtiero Brissoni ricalcherà le scene nazionali in sella alla bicilindrica Aprilia Factory. Un binomio tanto diverso quanto vincente visto che proprio la scorsa domenica ha guadagnato il primo gradino nel regionale lombardo.