Fuoristrada

EMILIA ROMAGNA – Castrocaro si prepara al 1^Motoparty FMI “Un sorriso in moto per la vita”

I piloti e i medici del motociclismo italiano presentano l’iniziativa “Metti in Moto il Benessere”

Si è svolta oggi pomeriggio presso il Municipio di Castrocaro Terme e Terra del Sole la presentazione dell’evento 1° Motoparty “Un Sorriso in Moto per la vita” previsto per l’1 e il 2 Agosto nella cittadina termale. Una iniziativa coordinata dalla Federazione Motociclistica Italiana con l’appoggio dei guru della salute dei piloti che si affiancheranno alla due giorni con la manifestazione “Metti in moto il benessere”. 

Alla Conferenza Stampa hanno partecipato Cavina Giancarlo, Presidente regionale FMI, Claudio Gnani, coordinatore dell’evento e responsabile provinciale FMI, e Sergio Zanetti, Presidente Moto Club Sgarzani Canonici di Forlì.
 
Ampia la delegazione di medici e specialisti coinvolti: il Dottor Costa, che per la due giorni trasferirà a Castrocaro la clinica mobile e presenterà il suo libro “Grand Prix College”, il Prof. Michele Rubini e il Dott. Maurizio Milazzo per l’Istituto medicina del benessere di San Marino, Simona Barile e Bianchi Silvano dei laboratori di esamistica Oxigen lab di Brescia e Nuova Istam di Forlimpopoli e Monica Ravaioli e Segno Patrizia del Centro Benessere Madre Natura.
 
Ospiti in sala consiliare anche i piloti testimonial della manifestazione Alex De Angelis del Team Gresini Honda, Moto GP, e Nicolò Piancastelli del Rubicone Corse Turismo, oltre ai rappresentanti del Team Moto Star Bike.
 
Per l’amministrazione comunale ha fatto gli onori di casa l’Assessore alla Cultura Francesco Billi, accompagnato dal campioncino di Castrocaro Raffaele Vargas, reduce da recenti successi proprio in sella alla sua moto. 
 
“La manifestazione” ha spiegato Gnani Claudio, coordinatore dell’evento, “ sarà una intensa due giorni di spettacoli motociclistici, sfilate e ospiti d’eccezione. Abbiamo coinvolto grandi campioni e i massimi esperti di medicina e benessere per i piloti. Ma i principali protagonisti della due giorni saranno i bambini abruzzesi colpiti dal terremoto ai quali dedicheremo il ricavato delle ricche aste di beneficenza. Un nuovo progetto che vuole crescere esprimendo insieme la gioia per la moto e per la solidarietà.”