Promozione

Educazione Stradale a Gallarate

Entusiasmo, partecipazione, soddisfazione e anche un pizzico di sano divertimento in occasione della prova pratica di guida del ciclomotore presso il Cortile del Broletto di Gallarate (VA), durante la quale più di 50 alunni hanno partecipato alla prova pratica di guida del ciclomotore nella giornata di sabato 18 aprile 2015.

Indossati i caschi e le protezioni, i ragazzi sono stati affidati ai Formatori di Educazione Stradale FMI. Gli alunni hanno iniziato a prendere confidenza con l’acceleratore e i freni, affrontando i primi esercizi di equilibrio, partenza, frenata, curva e slalom.  Era presente l’Assessore allo Sport del Comune di Gallarate, la Polizia Locale e i dirigenti dei due istituti cittadini. Ottimo il lavoro dei Formatori Cesare Locatelli e Mario Breviario e dei neoformatori in affiancamento Fabrizio Pigozzi, Alberto Garavaglia, Maurizio Rigamonti, Paolo Bezza e Luigi Raimondi.

Ed. Stradale Gallarate 2

L’evento è stato preceduto da una serie di lezioni di educazione stradale tenute dal prof. Rinaldo Batelli,
Referente regionale di Educazione stradale della Federazione Motociclistica Italiana per la Lombardia in collaborazione con i Formatori Gianfranco Moro e Oreste Ticcozzelli, assieme al Moto Club Cascinetta di Gallarate (VA). Durante questi incontri circa 160 alunni degli Istituti secondari di secondo grado ISIS Gadda-Rosselli e ISIS Ponti hanno seguito interessanti lezioni strategiche teoriche sul tema della sicurezza.

I ragazzi hanno assistito a presentazioni multimediali e, successivamente, hanno potuto provare direttamente i materiali motociclistici (caschi, giacche, paraschiena, protezioni, etc).Guidati nell’analisi dei dati statistici relativi al numero e alle cause degli incidenti stradali, sono stati affrontati i temi del rispetto delle regole del Codice della strada, della guida difensiva, della consapevolezza dei limiti del conducente e del motoveicolo, della distanza di sicurezza con particolare attenzione al tempo di reazione, delle protezioni attive e passive e della visibilità del motociclista con un linguaggio positivo e propositivo.

La Dainese D-Garage Lugano, che ha partecipato alla giornata fornendo le protezioni per i partecipanti, ha dichiarato: “L’impegno di FMI per la sensibilizzazione ai giovani alla sicurezza stradale è ammirevole e Dainese condivide gli stessi principi e valori. Far comprendere alle nuove generazioni le tecniche di guida e i dispositivi di protezione come i caschi, guanti, giacche e i sistemi di sicurezza sia passivi, come i paraschiena, sia attivi, come gli airbag, sono il miglior metodo di prevenzione contro gli incidenti.”
Si ringrazia per i caschi la Caberg e per i motorini la Power Bike di Venegono Inferiore (VA).