Motociclismo

Ed. Stradale – FMI e Provincia di Belluno insieme per la sicurezza

Il Dipartimento di Educazione Stradale della FMI ha preso parte alla giornata di Belluno rivolta ai giovani utenti della strada.
La giornata, caldeggiata dal “Il Presidente della Provincia Giampolo Bottancin, ha coinvolto i ragazzi in momenti teorici e pratici mirati a trasmettere la cultura della sicurezza stradale tra i più giovani.
Duecento alunni della scuole medie e superiori della Provincia hanno partecipato all’incontro iniziale presso il teatro dell’Istituto “Giovanni XIII”. Esperti e piloti hanno parlato di sostanze stupefacenti alla guida, di  uso consapevole del mezzo, dell’utilizzo corretto delle protezioni passive. Tra i testimonial il pilota freestyler Alvaro del Farra il quale, narrando del suo grave incidente, ha sottolineato l’importanza di una guida prudente e dell’impiego delle protezioni passive. I Formatori del MC Spinea sono intervenuti nel dibattito dimostrando con esempi pratici e diretti il compito fondamentale del casco in caso di impatto.
Nella seconda parte della giornata, presso piazza Piloni,  gli alunni veneti hanno potuto cimentarsialla guida dello scooter in un percorso appositamente creato dai Formatori FMI.  “Abbiamo realizzato un percorso didattico- ha spiegato il Formatore e Presidente del MC Spinea  Luigi Faraon- con birilli, rettilineo,slalom e cartellonistica stradale. I ragazzi sono saliti sul ciclomotore ed hanno appreso le manovre basilari per muoversi in strada in sicurezza.”  L’area dedicata alla prova pratica è stata affiancata da un punto informativo dove i ragazzi hanno potuto utilizzare , con l’ausilio dei Formatori, il simulatore di guida ed effettuare il test  sui tempi di reazione del campo visivo.
La campagna di comunicazione della Provincia di Belluno denominata “Non fare lo s*ronzo” ha dimostrato come la scelta di esempi chiari e linguaggi diretti può coinvolgere i ragazzi in temi basilari per la loro incolumità.