Motociclismo

Ed. Stradale: Bilancio positivo per la 1^parte di “Sicuri in curva”

L’attività di sensibilizzazione intrapresa da MIUR, FMI e ACI negli stadi di Roma e Milano ha portato ottimi risultati. Nonostante la location insolita per affrontare il tema dell’ educazione stradale,  tifosi di tutte le età hanno frequentato il punto informativo voluto dal Ministero dell’Istruzione.
Numerose le domande o le semplici curiosità poste sul mondo delle due ruote, dall’uso delle protezioni passive, alla scelta del casco ed al corretto comportamento alla guida del mezzo. Spesso tali domande hanno aperto un piccolo dibattito sull’argomento con i nostri esperti e, in molte occasioni, i tifosi  hanno scelto di provare il simulatore di guida, permettendo ai Formatori di illustrare in modo ancor più efficace i pericoli dell’ambiente stradale. 
La presenza di scolaresche, in occasione di alcuni appuntamenti, ha portato a concentrare l’attività sui più giovani; spesso poi, la presenza di genitori e figli insieme ha permesso di dare alle famiglie consigli utili sulla sicurezza e la prevenzione dell’incidentalità.
La possibilità di svolgere un’azione di sensibilizzazione su un pubblico così vasto, in un luogo fuori dall’ordinario, ha consentito di cogliere aspetti e problematiche importanti dell’utenza motociclistica. La presenza negli stadi, infatti, si conferma  una valida occasione per far riflettere i tifosi/motociclisti sull’importanza di una guida responsabile e sulle conseguenze negative di un comportamento scorretto.
Un sentito ringraziamento va ai Formatori della Regione Lazio e ai Formatori del MC Spinea.