Mototurismo

E’ scomparso Roberto Celestini

Il 30 gennaio scorso è improvvisamente scomparso Roberto Celestini, Presidente del Moto Club AMC Viterbo e figura rappresentativa del mondo sportivo viterbese.

Classe 1943, già presidente del Vespa Club Viterbo e dell’Auto Moto Club Viterbo, Celestini ha condotto quest’ultimo sodalizio per quattro mandati consecutivi ed era candidato alla riconferma per il quinto mandato. Personaggio sportivo di riferimento nel settore motociclistico, tra gli anni ’60 e ’80 ha vinto molte gare di Gimkana in sella alla sua Vespa. Successivamente, passato alle moto, ha continuato ad affermarsi in diverse competizioni fino a conseguire il titoli italiano di Campione Motoraid.

E’ stato Direttore di Gara Nazionale della FMI fino al 2008. Richiestissimo dagli organizzatori per la sua esperienza e conoscenza dei regolamenti, è stato organizzatore di eventi fuoristrada, turistici, sportivi e promozionali; ha promosso eventi vespistici nazionali ed internazionali, tra cui l’Eurovespa 2002 di Viterbo.

Negli ultimi due anni ha collaborato con il CONI provinciale di Viterbo per i corsi Hobby Sport inseriti nelle sedute estive di Educamp. Ha partecipato a dieci Rally FIM fino a conseguire la qualifica di Meritum FIM; con la sua moto ha girato l’Europa fino a Capo Nord, con puntate in Marocco e ha coronato il suo sogno di esploratore in moto percorrendo la mitica Route 66 da New York a Los Angeles.

Un grande motociclista che la Federazione Motociclistica Italiana ha perso e che tutto il Club piange. La FMI tutta, a partire dal suo Presidente Giovanni Copioli, si stringe ai familiari di Celestini in questo momento di dolore.