Promozione

Due giorni di sicurezza stradale al castello di Pandino

Grande successo di pubblico per la manifestazione di promozione della sicurezza tenutasi a Pandino (CR) nel weekend del 6 e 7 giugno. Nella giornata di Sabato più di 30 bambini delle classi terze, quarte e quinte della scuola primaria di Nosadello accompagnati dai genitori e dalle maestre percorrendo la pista cilabile che unisce la frazione a Pandino.

Piccole Ruote Crescono” ha come obiettivo quello di sensibilizzare i più giovani alle norme che regolano l’ambiente stradale secondo i principi della convivenza civile.
I Formatori della Federazione Motociclistica italiana, coadiuvati dal Pulman Azzurro della Polizia Stradale e della Croce Rossa Italiana hanno fornito le basi cognitive necessarie per affrontare con maggiore consapevolezza i rischi dell’ambiente stradale, conoscere i compiti e avvicinarsi senza timori alle FF.OO., conoscere l’attività di Primo Soccorso. L’ appuntamento si è articolato in più momenti: lezione sull’abbigliamento e le protezioni passive, lezione sul corretto uso e sulla manutenzione della bicicletta e sul percorso didattico, che riproduce l’ambiente stradale con segnaletica verticale e orizzontale, prima a piedi per conoscere i segnali stradali e le regole e infine in bicicletta.
Attraverso giochi e dibattiti, i bambini sono stati coinvolti dai Formatori Paolo Bezza, Raimondi Luigi e Maurizio Rigamonti coordinati dal referente regionale per l’Educazione professor Rinaldo Batelli.
Entusiasti i bambini, i genitori e le insegnanti.

Domenica 7 giugno, il Dipartimento di Educazione Stradale FMI ha preso parte alla 4° prova Trofeo mototour 2015 – 6° Motogiro della Gera d’Adda, con un’importante attività di sensibilizzazione alla sicurezza stradale all’interno del cortile dello splendido castello visconteo di Pandino.
I Formatori Federali hanno allestito un ampio stand dedicato alla prevenzione dell’incidentalità e suddivisi i compiti i Formatori hanno dato inizio all’attività col consueto entusiasmo e spirito di gruppo.
Circa cento motociclisti, genitori e figli, bikers, gruppi di amici, coniugi e fidanzati e visitatori hanno potuto rispondere al test di educazione stradale e affrontare al pc il test del campo visivo e di prontezza dei riflessi.

Tante le domande degli intervenuti e le informazioni date ai motociclisti sulle tecniche di guida difensiva, sulle protezioni passive e sulle normative inerenti la sicurezza. I Formatori hanno fatto riferimento in diversi momenti alle più comuni situazioni di pericolo che i motociclisti incontrano sulla strada e dialogando con i numerosi presenti e hanno sottolineato quanto sia importante una guida responsabile per salvaguardare la vita e l’incolumità propria e altrui.

Alla presenza del Presidente del Moto Club Pandino sono stati premiati i vincitori dei test con materiali motociclistici.  Si ringraziano per aver contribuito alla riuscita dell’intervento il Moto Club Pandino, i Formatori di Educazione stradale e Caberg.