Motociclismo

Ducati e Guzzi “ufficiali” ai Meeting in Pista FMI

Prosegue l’attività dei Meeting d’Epoca in Pista della Commissione Moto d’Epoca FMI, per accrescere e migliorare lo spirito di aggregazione degli appassionati.


 


Appuntamenti dove ognuno può partecipare secondo le proprie preferenze. Dalla Sfilata, alla sola condizione di essere Tesserati; per arrivare a vere e proprie gare, sempre combattutissime, dove è naturalmente richiesta la Licenza;  passando per la  “Regularity”, manifestazione intermedia sempre più apprezzata da piloti e pubblico, con la partecipazione di moto anche rare e molto interessanti, comunque iscritte al Registro Storico FMI. Ogni Meeting diventa così un appuntamento con sempre nuovi protagonisti, grazie alla Formula messa a punto dalla Commissione Moto d’Epoca.


 


A seguire, alcune informazioni sul prossimo appuntamento, in calendario sulla pista di Franciacorta nel fine settimana del 21 e 22 giugno.


 


MOTO GUZZI.


Sarà presente ufficialmente attraverso il Moto Guzzi World Club. Nell’occasione si disputerà la seconda delle quattro prove del Trofeo Moto Guzzi 2008,  monomarca ideato e realizzato in collaborazione con la FMI, che si svolge secondo il regolamento del Gruppo 4 e prevede moto costruite entro il 1987, con classifica stilata secondo la formula Regolarità Gentleman.


Sabato 21 mattina il programma si arricchisce peraltro con un turno di Prove Libere in Pista, riservato a tutti i guzzisti che si saranno iscritti preventivamente.


Domenica 22, invece, “parata in pista” ad ingresso libero, riservata ai possessori di Moto Guzzi, purchè Tesserati FMI.


La Casa di Mandello metterà inoltre a disposizione degli appassionati alcuni modelli della gamma 2008, per una breve “presa di contatto” su strada.


Nell’intento di coltivare e condividere la passione che anima i partecipanti al Trofeo, Moto Guzzi propone infine una cena conviviale, nella serata di sabato 21, approfittando delle strutture dell’autodromo di Franciacorta, nuovamente e pienamente operativo dopo il recentissimo allungamento della pista a circa 2,5 chilometri.


 


DUCATI.


La Ducati sarà presente ufficialmente attraverso la Fondazione Ducati, che esporrà alcuni modelli che rappresentano una parte della storia del marchio bolognese. Gli appassionati avranno la possibilità di ammirare la 175 F3 (1958), la 750 F1 (Lucchinelli), la MH900 (1979), la Desmosedici GP07 di Casey Stoner, Campione del Mondo in carica. Presenti anche alcune delle moto attualmente in produzione: la nuovissima Monster 696, la Hypermotard 1100, la Desmosedici RR, la 1098.


In questo modo la Fondazione Ducati, costituita a marzo 2006, rinnova l’impegno di coniugare il passato con il futuro, favorendo la crescita culturale delle nuove generazioni. Punto di partenza è l’attività didattica dei Corsi di Restauro di Auto/Moto d’Epoca, molto apprezzata, che ha ottenuto un’importante collaborazione attiva dai Registri Storici ufficiali e da figure e associazioni di riferimento del mondo dei veicoli storici.


La missione della Fondazione Ducati è di creare opportunità uniche di formazione d’eccellenza e di salvare, valorizzare, celebrare e diffondere il patrimonio di manualità, di conoscenze ed esperienze della meccanica e del design italiani, che hanno reso famoso il nostro paese in tutto il mondo.