Fuoristrada

Dopo 10 anni torna un campionato femminile di Motocross

Sabato 19 e domenica 20 maggio, a Castiglione del Lago, debutta la Coppa Italia femminile di Motocross 2007. Trofeo Italia di motocross maschile di contorno, iscritti 150 piloti


 


Non è un mondiale, evento al quale Castiglione del Lago ha quasi abituato gli appassionati di motocross, ma si tratta comunque di una manifestazione che, per la sua originalità, sta suscitando grandissimo interesse, non solo nell’ambiente sportivo.


 


Si tratta della prima prova della Coppa Italia femminile in programma sabato 19 e domenica 20 maggio e che, a distanza di dieci anni dall’ultimo campionato del genere, ripropone una competizione riservata esclusivamente alle pilotesse. La gara si disputerà sulla pista “Vinicio Rosadi” di Gioiella, organizzata dal Moto Club Trasimeno che ha raccolto una ventina di adesioni. La manifestazione, patrocinata dalla Federmoto, è abbinata alla prova d’apertura del Trofeo Italia maschile, classi MX1 ed MX2, che ha altri 130 piloti iscritti.


 


Madrina della manifestazione sarà Stefania Baù, 29 anni, lombarda, 4 volte campionessa italiana (’91, ’94, ’95 e ’98), vincitrice di gare negli Stati Uniti, pilota di Formula Indy e eroina di 2 giochi per la Playstation ma soprattutto l’unica donna ad aver partecipato ad un Mondiale di Motocross, proprio a Castiglione del Lago, nel 2005. Poi, alla fine dello stesso anno, Stefy ha subito un gravissimo incidente in allenamento dal quale non si è ancora del tutto ripresa ma la passione c’è sempre, fortissima, e sarà a bordo pista ad incitare le sue colleghe.


 


Tra le iscritte figurano le “veterane” Maria Teresa Pegoraro (campionessa italiana ’92 e ’93), Patrizia Colombo e Gloria De Carli ma anche 3 giovanissime, di età compresa tra i 14 ed i 15 anni, come Floriana Parrini, Francesca Nocera e Chiara Fontanesi.


Quest’ultima ha già gareggiato a Gioiella nel minicross ed è reduce da una fortunata trasferta negli USA in cui ha sorpreso un po’ tutti per la sua competitività.


La De Carli partecipa anche alla Coppa del Mondo di motocross femminile che si è aperta domenica scorsa in Germania; alla gara era presente un’altra italiana, Stefania Padrini che, contro le fortissime tedesche e svedesi, è riuscita a conquistare un punto e che sarà presente a Gioiella. Trasferte più impegnative per la sarda Alice Giorda e la svizzera (il campionato è aperto ai paesi dell’Unione Europea) Michelle Indermaur, che si è molto ben comportata nella prima prova della Coppa del Mondo in Germania. Unica assenza, quella di pilotesse … dell’Umbria!


 


Le concorrenti gareggeranno in sella a moto della classe MX2 (la ex – 125, aperta anche alle 250 4 tempi) ma potranno utilizzare anche moto da minicross classe 85 cc 2 tempi e 150 cc 4 tempi.


La Coppa Italia femminile si articola su 4 prove e si concluderà il 30 settembre ancora in Umbria, a Città di Castello.


 


Come detto la manifestazione comprende anche la gara d’apertura del Trofeo Italia maschile classi MX1 ed MX2 che ha richiamato circa 130 piloti; tra questi figurano alcuni protagonisti delle competizioni internazionali (come il veneto Pierfilippo Bertuzzo ed il laziale Alessandro Lupino, “cresciuto” sportivamente a Gioiella, nella MX2, ed il perugino Luca Andreani nella MX1) e numerosi altri piloti della regione.


 


Il programma si aprirà sabato 19 maggio alle 10.30 con le prove ufficiali che andranno avanti fino alle 12.15 mentre alle 15.00 scatteranno le prove di qualificazione che si concluderanno alle 17.00. Domenica mattina tutte le categorie, dalle 9.00 alle 11.00, potranno provare ulteriormente la pista. Subito dopo avranno inizio le finali; la prima manche della Coppa Italia femminile prenderà il via alle 14.40, la seconda alle 17.10, entrambe della durata di 15 minuti più 2 giri.