Fuoristrada

Domenica sulla spiaggia di Anzio (RM) parte l’Italiano Supermarecross

ANZIO (RM) – Il grande spettacolo del motocross tricolore giunge sul litorale del Lazio. Domenica 28 gennaio, sulla spiaggia di Anzio, si disputerà infatti la 1.a prova del Campionato Italiano Supermarecross, versione su sabbia del motocross tradizionale. La manifestazione ha fatto registrare un boom di adesioni: sono poco più di 100 i piloti iscritti alla gara che si articola su tre categorie: MX1 (la classe che comprende le moto a 2 tempi fino a 500 cc ed a 4 tempi fino a 650), MX2 (che comprende le 2 tempi fino a 125 cc e la 4 tempi fino a 250) e minicross classe 80. Tra i presenti alla prima gara titolata della stagione 2007 molti piloti di spicco del panorama nazionale ed europeo; tra questi anzitutto il toscano Marco Maddii (KTM), campione europeo della 125, ed il marchigiano Alex Cinelli (Honda) vincitori del “Coast to Coast” 2006, il trofeo che ha aperto la strada verso la titolazione tricolore al Supermarecross. Se il motocross è sinonimo di spettacolo, la versione su sabbia diventa azione al massimo livello: sulla riva del mare si corre in qualsiasi condizione ambientale, è il tipo di terreno che forgia gli autentici campioni e per emergere occorrono tecnica ma anche grinta e coraggio. Doti che non mancano ad altri piloti di spicco come i laziali Simone Girolami e Maurizio Lucarini (abituali vedette delle competizioni internazionali di supermotard), Felice Compagnone, Mirko Milani e Daniele Bricca (di quest’ultimo la presenza non è ancora certa). In fatto di giovani non si possono dimenticare due talenti emergenti, lo spezzino Gianluca Martini (KTM) e l’emiliano Danny Philippaerts (Honda), piloti già vincenti sulla sabbia fin dalla passata stagione. Hanno già comunicato la propria adesione il finlandese Matti Seistola, i francesi Jeremy Tarroux e Mike Valade, l’abruzzese Erik Camerlengo (già protagonista del campionato del mondo), il marchigiano Marco Animento, il piemontese Stefano Dami e una pattuglia di autentici specialisti della sabbia, i piloti siciliani, campani e calabresi che per anni hanno dominato la scena del Supermarecross e che si preparano ad un confronto a lungo atteso. Tra questi il match-winner 2006 Giuseppe Marafioti e tanti altri decisi a dare battaglia. Il Team De Carli di Roma potrebbe infine iscrivere il campione del mondo della classe 80, il viterbese Alessandro Lupino, ed il reggiano Matteo Bonini. Da tenere presente che la gara di Anzio (al pari della successiva, ospitata nel fantastico scenario di Taormina ed in calendario per il 4 febbraio) è valida anche per il 6° Trofeo Coast to Coast che prevede anche una finale Supercampione tra i migliori 12 piloti di ciascuna classe. Il Supermarecross 2007 è organizzato dalla FXAction, promoter incaricato dalla FMI per la gestione del campionato; la struttura toscana, che vanta una grande esperienza ed è animata da una profonda passione, si avvale della presenza di un personaggio ben noto come Roberto Bianchini, organizzatore, tra l’altro del Supercross Indoor di Pesaro. La gara di domenica si svolge invece con la regia del Moto Club Master Bike con il patrocinio del Comune di Anzio ed il supporto dell’Autoitalia, concessionaria FIAT per Latina e Nettuno; i tecnici laziali hanno predisposto un tracciato molto impegnativo, di circa 1.000 metri, caratterizzato dall’ampiezza della pista, particolarità che dovrebbe garantire facilità di sorpassi e massima sicurezza. Il tracciato è situato in posizione centralissima, sulla Riviera Zanardelli, a pochi metri dal porto di Anzio, nell’area dello stabilimento Tirrena. Curiosa la denominazione della pista, “Arena di Nerone” che richiama l’antica origine della cittadina laziale. La manifestazione vuole essere una festa dello sport come dimostra anche l’accesso gratuito per il pubblico; nell’area dell’impianto è stato creato anche un piccolo quartiere fieristico con la presenza di stand di aziende del settore. All’evento sono inoltre collegati un motoraduno ed una mostra di Auto Tuning mentre in mare – condizioni meteo permettendo – si esibiranno le moto d’acqua. Lo staff coordinato da Sandro Cottarelli della CRC Events di Nettuno (già più volte impegnata in manifestazioni simili) si sta impegnando al massimo per garantire alla manifestazione un elevato livello organizzativo e la migliore cornice possibile. Il programma si aprirà sabato pomeriggio con le iscrizioni; domenica mattina, in rapida successione, i piloti scenderanno in pista per le prove ufficiali (dalle 9.30 alle 11.00) e poi per le qualificazioni, dalle 11.15. Le manche decisive per l’assegnazione dei primi punti tricolore scatteranno alle 13.00 e si prevede un intenso carosello di gare fino all’imbrunire.