Domande Frequenti Educazione Stradale

1. Quale documentazione bisogna esibire per effettuare gli esami?

R. La domanda di patentino deve essere presentata alla Motorizzazione Civile con il modello TT2112 (sulla domanda occorre specificare con quale tipo di veicolo, ciclomotore a 2 o a 3 ruote o quadriciclo leggero, si intende effettuare l’esame e tale scelta non è modificabile): per i minorenni, serve la firma di un tutore.

Alla domanda i minorenni devono allegare:
attestazione del versamento di euro 9,00 sul c/c 9001 intestato a nome del candidato;
attestazione del versamento di euro 15,00 sul c/c 9001 intestato a nome del candidato;
attestazione del versamento di euro 14,62 sul c/c 4028 (intestato a nome del candidato);
attestazione del versamento di euro 14,62 sul c/c 4028 (intestato a nome del candidato): i due bollettini del conto 9001 possono essere pagati in un’unica soluzione versando un conto corrente da euro 24,00;
fotocopia documento d’identità del genitore che firma la domanda;
fotocopia documento d’identità del candidato;
originale e fotocopia del certificato medico di conseguimento del patentino rilasciato dal medico legale, ex art.119, comma 2 o 4 del codice della strada;
originale e fotocopia dell’attestato di frequenza al corso per il conseguimento del patentino del ciclomotore rilasciato da un Istituto Scolastico o da un’autoscuola;
originale e fotocopia dell’attestato di frequenza ad un corso integrativo di un’ora di lezione su “elementari conoscenze sul funzionamento dei ciclomotori in caso di emergenza”.
Superato l’esame teorico viene rilasciato il foglio rosa. La prova pratica può essere affrontata dopo almeno un mese dal rilascio del foglio rosa. Al momento della prenotazione della prova pratica il candidato deve presentare una dichiarazione di formazione adeguata sottoscritta dal genitore.

2. Devo presentare il certificato medico richiesto per poter sostenere l’esame: posso farmelo rilasciare dal medico di famiglia o devo andare da uno specialista?

R. Il certificato lo può rilasciare il medico di famiglia o della ASL: l’importante è che riporti la dicitura “il soggetto possiede i requisiti psicofisici di principio non ostativi all’uso del ciclomotore”.

3. Se vengo bocciato?

R. Per l’esame teorico: puoi ripetere l’esame un numero illimitato di volte (pagando di nuovo le tasse) ma entro i 12 mesi di validità dell’attestato di frequenza al corso. Per la prova pratica: Il foglio rosa, che autorizza a esercitarsi alla guida, viene rilasciato al superamento dell’esame teorico e vale sei mesi: l’esame pratico può essere provato al massimo due volte. Se si viene bocciati due volte o se non si riescono a sostenere le 2 prove entro i 6 mesi di validità del foglio rosa (per malattia, impedimenti, ecc.) occorre rifare il quiz teorico.

4. Dove esercitarsi per la pratica e con chi?

R. La pratica su ciclomotore a due ruote va fatta in luoghi poco frequentati e non servono istruttori. La pratica su microcar (o ciclomotore a 3 ruote) va svolta con accanto una persona di età non superiore ai 65 anni, titolare di patente B da almeno 10. E sul veicolo dovrà essere apposta la lettera “P” .
Il genitore, sottoscrivendo la richiesta per l’esame di pratica, dovrà autocertificare che il candidato si è esercitato secondo la norma vigente, indicando il mezzo con cui effettuerà la pratica.

5.Si può sostenere l’esame per l’ottenimento del patentino prima del compimento dei quattordici anni?

R. No, bisogna aver compiuto i quattordici anni.

6. Qual è il numero massimo di errori per superare l’esame teorico?

R. Il numero massimo di errori è quattro. Attenzione: è considerato errore non rispondere ad una domanda. Inoltre nel caso in cui si facciano, anche involontariamente, segni sulla scheda, si viene respinti.

7. La mia scuola non organizza il corso teorico per l’ottenimento del patentino, come posso fare?

R. Le scuole sono obbligate ad attivare i corsi teorici su richiesta dei genitori interessati e sicuramente se viene raggiunto un sufficiente numero di iscritti. Verifica parlando con i rappresentanti dei genitori se nella tua scuola è stata attivata questa richiesta.

8. I corsi di guida sicura del ciclomotore della FMI sono svolti in funzione dell’esame pratico?

R. No, i corsi di guida sicura con i Formatori Federali sono rivolti a ragazzi in età da Patentino e non. Il Dipartimento FMI ritiene fondamentale, da sempre, affiancare una preparazione pratica alla conoscenza teorica. La FMI, in collaborazione con le scuole, Comuni, Province o Associazioni che ne fanno richiesta, organizza su tutto il territorio nazionale diversi corsi mirati a fornire, anche a chi ha già il patentino, indicazioni utili per un corretto utilizzo del mezzo a due ruote.

9. Quando devo sostituire il casco?

R. Il casco va sostituito, anche se i danni non sono visibili, in caso di: urto, contatto con forti fonti di calore, danneggiamento della struttura molecolare (utilizzo adesivi o pennarelli), visiera graffiata. Anche in assenza di tali eventi, la durata massima di un casco è di 5 anni.

10. Ho da poco ottenuto il patentino, adesso ho bisogno di un casco. E’ consigliato comprarlo usato visto che si risparmia molto?

R. Il casco va sempre comprato nuovo perché non puoi sapere se quello usato ha già subito urti o ha più di 5 anni.

11. Ho comprato un ciclomotore usato: mi hanno detto che è tutto originale però riesco a raggiungere la velocità di 80 Km/h. Sono in regola, dal momento che è originale?

R. Non sei in regola: la legge dice che un ciclomotore non può superare i 45 Km/h, per cui devi farlo controllare da un concessionario di fiducia.