Mototurismo

Dolomiti Moto International: 4 giorni da ricordare

37° Dolomiti Moto International: un evento

Il tempo meraviglioso e lo scenario dolomitico del Primiero, del Trentino, dell’Agordino e del Feltrino hanno sicuramente contribuito a rendere indimenticabile, per i fortunati che vi hanno preso parte, la 37° edizione della Dolomiti Moto International, ancora una volta portata a termine con successo da Luigino Faraon e dalla staff infaticabile ed entusiasta del Moto Club Spinea.

Dal 27 al 30 agosto i partecipanti (sia alla linea sportiva di regolarità che a quella turistica e, nell’ultimo giorno, anche al Motoraid regionale) hanno potuto apprezzare un programma pieno di raffinatezze e di cultura, nonché di memorie sui valori etici e sportivi, che hanno fatto di questo evento una fonte di ricchezza considerevole. Anche dal punto di vista gastronomico e spettacolare (basti citare la salita in funivia sabato sera per raggiungere il Rifugio della Tognola) il livello è stato di vera eccellenza.

Per l’aspetto sportivo, pubblichiamo le graduatorie delle giornate e l’assoluta. Complimenti a Fabio Dalla Vedova, per l’ottima performance che gli ha consentito di aggiudicarsi la manifestazione con un discreto margine, davanti a Marco Vettore (portacolori del Moto Club 2 Ruote Classiche) e Randolfo Danieli (Moto Club Desio) combattivo come sempre. Complimenti anche ad Alberto Coperchio (Moto Club Pistello) ,primo classificato nella categoria “Moto Moderne”. La classifica a squadre è stata appannaggio del Team Serenissima ,composto dai migliori regolaristi veneti.

Classifica Assoluta

Classifica Raid 3

Classifica Raid 4