Fuoristrada

Delpine e Seel vincitori della Prima Prova in Francicorta

Dopo le qualifiche avviatesi con una bella giornata primaverile, il Campionato Italiano Supermoto ha offerto nella giornata decisiva di questa prima prova del torneo nazionale tra i più belli e combattuti, momenti di grande interesse agonistico e colpi di scena con clamorosi ritiri durante il corso delle gare, corse sempre sotto l’acqua.


Avviatosi dunque il challenge internazionale che ha scoperto un autodromo bellissimo come il “Daniel Bonara” di Franciacorta, nel bresciano, dove la DBO in collaborazione con il circuito hanno dato avvio alla stagione agonistica 2007.


Vittorie di giornata e leader nel campionato Internazionale per il belga del team Rigo Moto, Eddy Seel (Suzuki) in classe S1 dopo aver vinto entrambe le gare finali davanti al nuovo leader del campionato Italiano il bolognese campione tricolore Massimo Beltrami (Honda). In classe S2 la vittoria di giornata è andata al belga Gerald Delepine (Husqvarna) con due belle affermazioni che lo vedono ora al comando della graduatoria internazionale, mentre la terza posizione di giornata dell’albense Attilio Pignotti (Ktm-Team Miglio) gli permettono di andare subito al comando della graduatoria provvisoria di campionato italiano.


S2 gara-1: Bellissimo spunto del transalpino Gerald Delepine (Husqvarna) che ha conquistato l’holeshot anticipando il toscano Graziano Rispoli (Suzuki), lo svizzero Marcel Gotz (Ktm), Ales Hlad (Ktm), Emanuele Giovanelli (Yamaha), Lorenzo Mariani (TM), Christian Iddon (Aprilia) e il resto del gruppo. Per la testa del gruppo nessun problema durante il corso dei 12 passaggi, con il battistrada ufficiale Husqvarna, Delepine, irremovibilmente in testa sempre davanti al nostro “Rain” Rispoli che diventa fortissimo con la pioggia. In terza posizione si alternano con Gotz anche Hlad, Giovanelli e Iddon che alla fine taglia il traguardo in questa posizione.


Bene Attilio Pignotti (Ktm) giunto quinto davanti al resto del gruppo composto dal locale Davide Gozzini (TM), Robert Baraccani (Husaberg), Luca Minutilli (Aprilia), Lorenzo Mariani (TM); Emanuele Giovanelli (Yamaha) per i primi dieci.


S2 gara-2: E’ lo svizzero Marcel Gotz (Ktm) il più veloce al via aggiudicandosi così lo speciale Holeshot Dunlop. Dietro si posizionano il belga Delepine (Husqvarna), il britannico Christian Iddon (Aprilia), Rispoli (Suzuki), Warren (Aprilia), Pignotti (Ktm), Girolami (Husaberg). Nessun cambiamento al vertice con il vincitore di giornata e della gara Delepine, che rimane al comando sino alla bandiera a scacchi davanti a Iddon, mentre terzo chiude l’albense del team Miglio Ktm, Attilio Pignotti portandosi così in testa al campionato italiano. Positiva trasferta anche per il laziale Simone Girolami che chiude la gara al quinto posto davanti a Robert Baraccani (Husaberg), Lorenzo Pes (WRM), mentre Luca Minutilli (Aprilia) è nono all’arrivo precedendo Emanuele Giovanelli (Yamaha).


S1 gara-1: Scatto del pesarese Ivan Lazzarini campione italiano della classe Prestige, oggi divenuta classe S2, Ivan Lazzarini (Yamaha) che ha mostrato subito i denti precedendo subito alla prima curva il forte belga Eddy Seel (Suzuki) il quale conquista appena dopo il comando della corsa mantenendosi così sino alla bandiera a scacchi. Dietro, il campione della ex S2 Massimo Beltrami guadagna dal via la seconda posizione rimanendovi sino al traguardo, che taglia davanti a Jerome Giraudo (Aprilia), Fabio Balducci (TM) che era partito quarto, l’iridato del team Miglio Ktm, Bernd Hiemer, e un sorprendente sesto posto del venticinquenne Matteo Piva (Suzuki). Manche negativa per Ivan Lazzarini che ha dovuto anticipare il rientro ai box per problemi alla moto, e per l’iridato dell’Aprilia, Thierry Van den Bosch che invece è caduto.


S1 gara-2: Eddy Seel (Suzuki) è stato il “pilotos mais rápidos” al via agguantando l’Holeshot Dunlop precedendo Massimo Beltrami (Honda), Thierry Van Den Bosch (Aprilia), Bernd Hiemer (Ktm). Il resto della manche non ha avuto grandi risvolti agonistici, e lo dimostra la linearità dei quattro moschettieri di testa rimasti nella stessa posizione dal primo all’ultimo dei tredici giri percorsi, con il poliziotto campione italiano del team HM Giletti Assomotor in testa al campionato italiano. Quinta posizione per il felsino Fabio Balducci (TM) davanti a Giraudo (Aprilia) e Ivan Lazzarini (Yamaha).


 


Per gli spettacolari Trofei HM Honda, Suzuki, Coppa Italia e Campionato Italiano Junior le vittorie sono andate a Matteo Vannini nel Trofeo Suzuki in ragione di due splendide vittorie sempre davanti a Massandrini e Liciarelli, giunti nell’ordine sul podio assoluto. Nel Trofeo HM Honda Gianluca Guiotto divide le vittorie di manche con Andrea Lupini ma non il gradino del podio assoluto che si assicura grazie ad un secondo posto. Terzo di giornata Andrea Camanini davanti a Lupini. La Coppa Italia ha visto la vittoria assoluta e nelle due frazioni finali di Roberto Costa (Ktm), il quale ha preceduto Cristian Barosi (Honda) e Roberto Pioli (Honda). Elia Sammartin è il primo vincitore del Campionato Italiano Junior 2007 dopo aver centrato entrambe le manche finali, vincendo davanti a Edgardo Borella (Ktm) e Fabio Lavetti.


 


Classifiche complete sul sito ufficiale: www.italianosupermoto.it