Motociclismo

Dal mondo Guzzi una occasione per imparare ad andare in moto in sicurezza

 Dal 26 al 31 maggio 2014 si è tenuta la Learning week “L’aquila di Mandello, la Moto Guzzi” organizzato dall’Associazione Padre Monti di Erba (CO) nell’ambito del Progetto della Regione Lombardia finanziato con Fondi della Comunità europea POR OB FSE 2007-2013.

Il corso della durata di 40 ore, dal lunedì al sabato, ha coinvolto  ragazzi che frequentano il 3° e 4° anno ad indirizzo autoriparatore e meccanico degli IPSIA e dei Centri di Formazione Professionale delle province di Como e Lecco in possesso di competenze di ingresso equivalenti agli Obiettivi Specifici di Apprendimento relativi alle competenze di base del settore meccanico.

Il progetto ha perseguito la seguente Finalità educativa: Conoscenza del mondoMoto Guzzi, impresa locale divenuta negli anni un marchio riconosciuto a livello mondiale con l’intento di rafforzare le competenze professionali degli studenti, di alimentare la loro motivazione all’apprendimento e la loro curiosità, offrendo la possibilità di vivere differenti esperienze
formative, non realizzabili all’interno del programma didattico.

L’attività ha previsto un alto grado di interdisciplinarietà ed ha coinvolto diverse materie didattiche: tecnologia e laboratorio meccanico, storia e geografia del territorio, fisica, scienze, sicurezza, informatica e inglese.

Durante le lezioni laboratoriali e d’officina del famoso meccanico e preparatore Bruno Scola e del restauratore Fabrizio Zucchi, gli alunni hanno potuto accrcere la propria specializzazione attraverso la conoscenza di motori d’epoca, argomento non trattato normalmente nei programmi didattici, conoscere i motori Guzzi d’epoca e moderni, le caratteristiche e le specificità dal punto di vista tecnico e meccanico, rafforzare la capacità di lavorare in gruppo e di usare linguaggi differenti attraverso la sperimentazione di modalità didattiche attive ed esperienziali.

Il Referente regionale di Ed. stradale, Prof. Rinaldo Batelli, appassionato guzzista, ha tenuto le lezioni:

-“Moto Guzzi, il mito” per approfondire  la storia, i personaggi e i modelli della Moto Guzzi prodotti dalle origini ad oggi e conoscere l’esperienza imprenditoriale mandellese che ha saputo accompagnare i principali mutamenti socio-economici della società lombarda e italiana e che è stata in grado di valorizzare le professionalità espresse dal territorio locale per affermarsi sulla scena mondiale;

-“Il Circuito del Lario” per conoscere la storia ed i personaggi che hanno partecipato alla corsa locale rivale del Tourist Trophy, i principali cambiamenti storici, sociali ed economici che hanno caratterizzato lo sviluppo dell’Italia dei primi decenni del secolo scorso e le più importanti trasformazioni socio-economiche che hanno segnato il territorio locale;

-“Lezione strategica di Educazione stradale” con suggerimenti pratici di guida sicura e di comportamenti corretti in strada, con approfondimento delle norme relative alle omologazioni e manomissioni dei motoveicoli,  prova e valutazione di protezioni e materiali motociclistici in modo che il futiro meccanico, anche nell’ambito commerciale, sappia consigliare i propri clienti riguardo alla propria incolumità;

L’esperienza molto coinvolgente per docenti e ragazzi è culminata con la visita  del museo della Moto Guzzi presso la sede di Mandello del Lario, al termine della learning week gli alunni hanno avuto la possibilità di potenziare la propria capacità di sintesi e di schematizzazione anche in  lingua inglese attraverso la realizzazione di un prodotto multimediale.