Fuoristrada

Cyril Despres è il Re del Sardegna Rally Race 2009

Cyril Despres (KTM) Vince il Sardegna Rally Race 2009. Andrea Mancini (Hsq) è secondo, Olivier Pain (Yam) Terzo.Dopo la notte sul monte Limbara, l’ultima fatica del Sardegna Rally Race 2009. Tappa più breve, percorso panoramico. Ultime difficoltà di navigazione, terreni duri e scorrevoli, finale “monumentale” tra le sculture naturali di granito della Gallura.Quinta tappa, 1° giugno, Tempio Pausania – Olbia/San Teodoro. Il rientro. Gallura e …….. ancora Gallura.234,2 km totali (32km trasf. + 84,35 km PS1 + 23,45 km Trasf. + 68,24 km PS2 + 25,31 km).

 

Cyril Despres ha vinto “anche” l’edizione 2009 del Sardegna Rally Race. Il Francese aveva già dominato la prima edizione del Rally organizzato da Bike Village, lo scorso anno, ma quest’anno ha davvero dato lezioni di “Sardegna”. Per interpretare correttamente, e vincere, un Rally così impegnativo e difficile è infatti necessario usare una tattica molto particolare, basata sulla gestione perfetta delle risorse tecniche e su un’eccezionale “tenuta” sul piano della concentrazione. La lunghezza del tracciato e le difficoltà di navigazione, e di percorso, impongono un attento dosaggio delle energie fisiche e mentali, ed il vincitore di un Rally come questo non può che essere un Campione eccezionale. Despres è passato in testa alla corsa nella prima tappa, dopo aver ceduto il passo a David Casteu nel prologogo, ha perso la leadership nella seconda, quando in testa è passato Marc Coma, ed è tornato definitivamente al comando dopo l’uscita di scena dello spagnolo, che al momento del ritiro aveva circa quattro minuti di vantaggio sul francese.

Si è portati a credere che la vittoria di Despres sia scaturita dalla disavventura del suo avversario ormai “storico”. In realtà, viste le circostanze, Cyril Despres è stato maestro nel non commettere errori, e quando ha sbagliato, il fuoriclasse è sempre riuscito a limitare i danni. Strategia vincente!

Sfortunato Marc Coma, caduto all’inizio della penultima tappa del Rally, e sfortunato il suo compagno di squadra Jordi Viladoms che, dopo aver vinto la penultima tappa, ha perso la seconda posizione assoluta per una panne di carburante nella nel corso della prima speciale dell’ultimo giorno.

 

In questo modo è salito di un posto Andrea Mancini, pilota ufficiale Husqvarna Italia e migliore dei piloti italiani, che ha ottenuto un risultato eccezionale e, per ammissione dello stesso pilota, in parte insperato. Anche in questo caso è il premio ad una condotta di gara eccellente in sovrapopsizione al talento. Non meno sorpreso il terzo assoluto sul podio del Sardegna Rally Race, l’euforico pilota francese Olivier Pain, con una Yamaha, alla sua prima stagione di impegno nel Campionato del Mondo Rally Raid TT.

 

L’ultimo giorno del Sardegna Rally Race è cominciato con la partenza dal bivacco sul Monte Limbara della frazione conclusiva della Tappa Maraton di due giorni. Percorso meno impgnativo rispetto ai giorni precedenti, ma condizioni climatiche perturbate. Chilometraggio ridotto, meno di 250 chilometri in totale, ed ancora due Prove Speciali, vinte rispettivamente da Cyril Despres e da David Casteu.

 

Grande, e giustificato, entusiasmo sul palco di arrivo di San Teodoro, quartier generale degli organizzatori Antonello Chiara e Gian Renzo Bazzu. È stato un grande Rally, molto curato e propositivo, incomparabile per gli scenari della sardegna, e reso incredibilmente avvincente dall’impegno dei migliori piloti del Mondo.