Fuoristrada

CTSN – I punti principali della riunione di venerdì scorso

Venerdì 9 novembre ha avuto luogo a Roma la riunione della CTSN per l’esame delle Norme Sportive 2008, con la partecipazione anche della Commissione Nazionale Turistica e della Commissione Moto d’Epoca.


 


Nel corso della riunione sono state illustrate dai Coordinatori di Specialità le normative dei settori di competenza.


 


Si riportano di seguito i punti di principale interesse. Per tutti gli ulteriori approfondimenti si rimanda alla pubblicazione on-line delle Norme Sportive 2008, prevista per la fine del mese di novembre.


 


Velocità


Per quanto riguarda la velocità, nel CIV il regolamento tecnico della Superbike è stato adeguato a quello internazionale, mentre sarà attuata la regola della limitazione dei pneumatici nella Superstock 1000. Un nuovo regolamento tecnico. adeguato all’evoluzione del mercato, è stato introdotto nella Coppa Italia per la 125 che assume la denominazione di “125 Sport”. Viene introdotto per la STK 600 il limite fonometrico di 96 dB/A, lo stesso dei monomarca.


Nelle minimoto viene abolito il monomotore per adeguarsi ad uno spirito europeo, mantenendo pressocchè immutato il regolamento tecnico per consentire a tutti i costruttori e piloti si continuare ad utilizzare i modelli attuali e quelli già previsti per il 2008. Introdotto una nuova tempistica per le omologazioni delle minimoto. Sarà notevolmente intensificata la presenza dei fonometristi nelle gare riservata alle minimoto.


Dal 2008 il Trofeo MiniGP assumerà la titolazione di Campionato Italiano, mentre una particolare attenzione tecnica e di supporto sarà riservata al Trofeo della Montagna.


 


Motocross e Supermoto


Norme Generali


Per i piloti fino a 18 anni di età è obbligatorio l’uso della pettorina/paraschiena.


Dal 2009 è consigliato il neck brace (collare protettivo)


Il limite massimo di rumorosità per tutti i motocicli impiegati in qualunque manifestazione di Motocross, Supermoto, Motoslitte, Quad, Internazionali, Nazionali e Territoriali) è fissato, in 94 dB/A.


 


Trofeo Italia Motocross


Aggiunta la classe 125 2T.


 


Regolamento Nazionale Minicross


Innalzamento età per la classe debuttanti a 8 anni compiuti.


 


Campionato Italiano Minicross


Aggiunta la Categoria “Debuttanti” in tre prove del Campionato.


 


Trofeo delle Regioni Minicross


La partecipazione è aperta a squadre di regione designate dal Comitato Regionale di competenza (massimo QUATTRO).


 


Campionato Italiano Supermoto


Eliminate classi “Junior” e “Coppa Italia”, sostituite con classi “S4” ed “S5”.


Classi “S1” ed “S2” da quattro a tre treni di pneumatici.


Classi “S4” ed “S5” si può verificare un solo motociclo e si può usare solamente un treno di gomme uso stradale.


 


Enduro


Fasce di Età

 


Minienduro: nati negli anni dal  96 al  94 (Aspiranti) negli anni dal 98 al 97 (Esordienti) negli anni dal 2000 al 99 (Baby Sprint)


 


TITOLO DI MERITO ELITE


Verrà rilasciata licenza ELITE, indipendentemente dalla fascia di età ai piloti che rientrano in almeno uno dei seguenti parametri: piloti classificati nella classifica assoluta del Campionato Italiano Assoluto 2007.


 


LISTA D’ATTESA


Per ogni gara che prevede un numero massimo di iscrizioni, al termine di chiusura delle iscrizioni stesse bisognerà procedere a stilare l’elenco degli iscritti srispettando le precedenze previste dal presente regolamento e/o dall’R.P.. Una volta raggiunto tale limite, verrà stilata una lista d’attesa in rigoroso ordine di precedenza e di arrivo delle iscrizioni.


I piloti in lista d’attesa saranno ammessi alla gara solamente in caso di rinuncia da parte di piloti inseriti nell’elenco degli iscritti. Ciò potrà avvenire anche nel corso delle OP.


La Tassa d’iscrizione verrà restituita ai piloti inseriti in lista d’attesa che non prenderanno il via.


 


TRATTI IMPRATICABILI


Se, durante la gara, il D.d.G. rileva che un settore è diventato impraticabile, potrà eliminare tutto il tratto di percorso fino al successivo C.O. Le eventuali decisioni inerenti le penalità riportate dai piloti saranno discusse dalla giuria e, ove non prevista, a discrezione del Direttore di Gara.


Non è comunque mai consentito annullare penalità ai C.O. la cui somma superi il Tempo Massimo.adottato (vedi Art. 11.4)


 


SEGNALAZIONE DEI C.O


I C.O. con assistenza devono essere segnalati con due bandiere bianche poste all’inizio del C.O., con due bandiere gialle poste alla fine assistenza. e con due bandiere a scacchi bianchi e rossi poste sulla linea di rilevamento del tempo.


Ai C.O. senza assistenza sulle bandiere bianche e gialle viene aggiunta una croce di Sant’Andrea nera.


E’ vietato sostare, tra le bandiere gialle e quelle a scacchi bianchi e rossi


Le bandiere devono essere posizionate in modo che siano sempre ben visibili.


 


VERIFICHE TECNICHE


A fine manifestazione potrà essere controllato:


·         che numero di telaio, cilindrata, e assicurazione, corrispondano al libretto di circolazione;


·         che il numero di telaio corrisponda alle specifiche dichiarate dal costruttore


·         l’idoneità della patente di guida;


In caso di mancanza, irregolarità e/o incongruenze il conduttore sarà escluso


 


COPPA  ITALIA


Da disputarsi in abbinamento ai Campionati Assoluti D’Italia

Classi previste:


·         Cadetti (con moto di qualsiasi cilindrata 2t e 4t)


·         Junior  (con moto di qualsiasi cilindrata 2t e 4t)


·         Senior  (con moto di qualsiasi cilindrata 2t e 4t)


·         Major   (con moto di qualsiasi cilindrata 2t e 4t)

 


CAMPIONATO ITALIANO UNDER 23


Numero massimo: sono ammessi un massimo di 300 piloti compreso il Campionato Italiano Senior, la precedenza sarà data


1.       piloti iscritti all’intero campionato


2.       piloti che hanno acquisito punti nella classifica del campionato in corso (per la prima gara i piloti che hanno conseguito punti nel campionato 2007)


3.       piloti iscritti alla classe 50


4.       piloti Cadetti


5.       piloti Junior


6.       iscrizioni arrivate per prima.


 


CAMPIONATO ITALIANO SENIOR


Numero massimo: sono ammessi un massimo di 300 piloti compreso il Campionato italiano Under 23, la precedenza sarà data


1.       piloti iscritti all’intero campionato


2.       piloti che hanno acquisito punti nella classifica del campionato in corso (per la prima gara i piloti che hanno conseguito punti nel campionato 2007)


3.       piloti iscritti alla classe 50


4.       piloti Cadetti


5.       piloti Junior


6.       iscrizioni arrivate per prima.


 


CAMPIONATO ITALIANO MAJOR


Numero massimo: sono ammessi un massimo di 300 piloti la precedenza sarà data nell’ordine a:


1.       piloti iscritti all’intero campionato


2.       piloti che hanno acquisito punti nella classifica del campionato in corso (per la prima gara i piloti che hanno conseguito punti nel campionato 2007)


3.       iscrizioni arrivate per prima.


 
TASSE E MODALITA’ D’ISCRIZIONE

Le iscrizioni debbono pervenire 15 gg prima dell’inizio delle O.P. utilizzando l’apposito modulo ON LINE compilato in modo corretto e completo, accompagnato della relativa tassa d’iscrizione.


Le iscrizioni, sia agli interi campionati che alle singole gare, devono essere inviate alla società Promoter AXIVER unicamente ON LINE


Le iscrizioni agli interi campionati, devono pervenire entro 30  giorni dall’inizio di ogni Campionato


 


TROFEO DELLE REGIONI


TASSE E MODALITA’ D’ISCRIZIONE


Le iscrizioni dei piloti convocati a far parte della rappresentativa regionale, dovranno essere inviate dal Co. Re. di appartenenza che provvederà ad inoltrarle al Moto Club organizzatore.


La composizione delle squadre regionali (Trofeo delle Regioni  e Trofeo delle Regioni Under 23) deve essere comunicata al momento delle iscrizioni stesse.


Ogni regione potrà iscrivere una sola squadra al Trofeo delle regioni ed una sola squadra al Trofeo delle regioni Under 23. 


Verranno stilati due ordini di partenza e due classifiche distinte per piloti che faranno parte delle squadre regionali, e per tutti gli altri che parteciperanno in squadre di moto club o individualmente


 


MINIENDURO


MOTOCICLI I piloti devono essere in grado di mantenere in equilibrio da fermo il motociclo (pilota in sella). E’ vietato avvalersi di appoggi artificiali o aiuti esterni, durante tutte le fasi della gara, pena l’esclusione dalla gara.

Nel parco chiuso è obbligatorio un cavalletto o stampella, anche non fissata in modo permanente al motociclo, che sia in grado di sostenerlo. Durante la gara non sussiste l’obbligo di nessun cavalletto fissato alla moto.


 


PERCORSO


Il percorso di gara ufficiale, deve essere opportunamente segnalato e non deve essere abbandonato per nessun motivo. Le distanze ufficiali devono essere considerate esatte. L’errore di percorso non può essere portato come giustificazione per un eventuale ritardo ai C.O., per il mancato passaggio da un C.O. o da un C.T. é vietato lasciare il percorso o transitare in senso contrario.


L’intero percorso deve essere sorvegliato da Ufficiali di Percorso in moto che lo percorrano continuamente inframezzati ai piloti senza mai sorpassarli


Esempi di cartelli e frecce utilizzati per la segnalazione devono essere esposti in sede di O.P.


La circolazione sul percorso è consentita unicamente a personale dell’organizzazione e ai rappresentanti della giuria. Nel caso meccanici ed accompagnatori vengano sorpresi a circolare in moto sul percorso di gara si applicheranno le penalità previste dall’ Art.10.1


 


Motorally


ART. 1.7       il road book è di esclusiva proprietà del motoclub; a chi non lo consegna verrà applicata una ammenda di €. 350,00


ART. 1.11      cellulare obbligatorio averlo durante la gara


ART. 1.20      i medici potranno entrare in speciale senza bloccarla


ART. 3.4        i piloti prioritari alla partenza saranno 50


ART. 1.15      REGOLAMENTO TECNICO: nelle baja il porta road book non è obbligatorio ma consigliato


 


Trial


MINITRIAL


La CTSN / Comitato Trial potrà rilasciare particolari deroghe in favore della promozione.


La partecipazione nelle suddette categorie è indicativa, i piloti hanno la facoltà di partecipare in una categoria diversa da quella consigliata previa richiesta e approvazione della CTSN – Comitato Trial.


 


TRIAL DELLE REGIONI


– COPPA         


3 piloti: Cadetto e/o Master  e/o Femminile e/o Juniores Expert (14-15 anni) con 125 cc.


Per favorire la Promozione delle categorie Femminile e Juniores, alle squadre che si presentano con questi piloti verranno dati dei bonus di: 


10 punti alla squadra con un partecipante femminile e


5 punti alla squadra con un partecipante Juniores.


Nella Coppa non è ammesso inserire piloti Cadetto e/o Master che hanno ottenuto punti nel Campionato Italiano nell’anno in corso.


 


TROFEO CENTRO SUD


ART.4.7.3 PETTORALI – NUMERO DI GARA


Pettorali non previsti.


Facoltativo per il pilota stampare il numero fisso di gara sulla maglia.


Ad ogni partecipante sarà rilasciato un numero fisso per tutto il Trofeo.


Ai concorrenti che hanno preso punti nel Trofeo dell’anno precedente, sarà assegnato un numero corrispondente alla posizione finale.


 


 CAMPIONATO ITALIANO


2.5.2.1 TEMPO PER OGNI CONCORRENTE


Il tempo totale per ciascun pilota, su riserva degli art. 1.5.2.1 e Art.1.9.1sarà quello stabilito sul R.P. – ore 6 (sei) – più venti minuti penalizzato.


Il tempo concesso ad ogni pilota al primo giro sarà di 4 ore (gara su due giri)


Il tempo concesso ad ogni pilota al primo giro sarà di 3 ore (gara su tre giri)


 


Speedway


Art.105 – PAGAMENTO DEI CONDUTTORI


Il pagamento dei conduttori dovrà avvenire in conformità alle norme stabilite dalla F.M.I. o, se più favorevoli, in base agli accordi fra i conduttori stessi e gli organizzatori e dovrà aver luogo al termine della manifestazione, o della parte di essa già effettuata, in caso di interruzione. Luogo e orario del pagamento dei conduttori devono essere specificati nel Regolamento Particolare


ART. 99 – GARE ANNULLATE O SOSPESE


La gara che, per qualsiasi motivo venisse annullata prima del suo inizio, o venisse sospesa prima dello svolgimento del numero di batterie richieste per la validità della stessa (vedi in seguito), potrà essere recuperata in altra data previo benestare della CTSN.


Per tutte le gare di SPEEDWAY, titolate e non, si applicherà il seguente criterio:


La gara sarà ritenuta valida quando tutti i conduttori o le squadre o le coppie partecipanti alla gara abbiano disputato un uguale numero di batterie e le batterie da loro disputate siano in numero pari o superiore al 50% del totale delle batterie per loro previste dal programma di gara.


GARE DI PISTA LUNGA E GRASS-TRACK


La gara sarà ritenuta valida……… (invariato sono alla fine dell’Articolo)


CAPITOLO II – PISTE (vedi sezione Speedway dell’Annesso ….. Impianti)


 


Moto d’Epoca



Meeting in pista: Per la partecipazione al Gruppo 4 Regularity è sufficiente la licenza Promosprt.

 


Meeting  in salita:     si prevedono 2, massimo 3, Meeting in salita con la stessa formula di quelli svoltesi in pista,  sono state individuate 3 classi che si possono abbinare  alle altre manifestazioni in salita.

 


Motocross:                nelle manifestazioni di Motocross per il 2008 oltre alle gare per il gruppo 5 è prevista ll partecipazione a batterie di Gr. 3 con la sola licenza promosport.


 


Regolarità:                 nelle gare di Gr. 5 sono stati tolti gli abbuoni per l’età e le squadre saranno composte da 3 conduttori.


 


Trial:                         la partecipazione alle manifestazioni di trial epoca è prevista con la licenza Promosport.


 


Turismo



 


ATTIVITA’ MOTOTURISTICA TERRITORIALE


Sparisce la figura del Direttore di Gara che viene sostituito, in termini di responsabilità, dal Presidente del Moto Club Organizzatore.


Nell’ambito dei Motoincontri vengono inseriti i Motoparty (manifestazioni turistiche a scopo di Beneficienza o per Sagre Paesane, Feste dello Sport ecc.) senza una quota di iscrizione prefissata ma eventualmente a contributo volontario, secondo quanto previsto dagli Organizzatori.


Resta l’obbligo della Polizza RC Organizzatori e Nulla Osta da parte dei Comitati Regionali.


Divieto di Classifiche e punteggi di ogni genere


Non validi ai fini di qualsiasi concorso turistico sia Nazionale, sia Regionale.

 


LICENZA TURISTICA


nell’apposito riquadro, deve essere apposta la foto del titolare. In mancanza della foto, unitamente alla Licenza Turistica, dovrà essere presentato un documento di identità valido.


 


CLASSIFICHE FINALI TROFEO TURISTICO NAZIONALE


Le classifiche finali individuali (esclusa classifica a squadra) del Trofeo Turistico Nazionale saranno stilate sommando i risultati ottenuti nelle 12 prove più eventuali punteggi Bonus regolarmente conseguiti e registrati sulla Licenza Turistica.


Per il 2008 i punteggi Bonus stabiliti dalla C.N.T. per il T.T.N. sono i seguenti:


a)      63° Rally FIM:         5000 punti


b)      Mototour “FMI Italian Rally: 2000 punti


c)      Motoraduni “Bonus TTN” a Calendario: 1000 punti


 


CAMPIONATO ITALIANO MOTORAID


Allo scopo di evitare discriminanti tra le varie categorie di motocicli gli ostacoli per le prove di Abilità, dovranno avere le seguenti caratteristiche:


a)   Tratti Non Stop: i tratti oggetto delle prove cronometrate e di abilità devono avere una larghezza non inferiore a metri 3. Nel caso di inserimento nella stessa di prove slalom, la larghezza dovrà essere adeguatamente aumentata.


b)   Percorso Birillato tipo Gimkana: la corsia deve avere una larghezza costante non inferiore a metri 1, 50, le curve devono avere un raggio interno non inferiore a mt. 4,0.


c)   Birilli Slalom: devono essere posti ad almeno mt. 4,0 l’uno dall’altro.


d)   Taglio di percorso o uscita dal percorso, sarà considerato tale soltanto se entrambi le


     ruote saranno uscite dal percorso tracciato a terra.


 


TITOLI DA ASSEGNARE (Campionato It. Motoraid)


Viene unificata la classe Scooter (automatici e non) e viene sdoppiata la classe Motocicli


A -Motocicli fino a  400 cc


B -Motocicli oltre    400 cc


C -Scooter


D -Squadre