Velocità

Coppa Italia Velocità – Zaganelli (125 Sport) e Palumbo (600 Stock) vincono a Vallelunga

Giornata caldissima e pista rovente a Vallelunga per la terza tappa della Coppa Italia di Velocità che ha visto imporsi nella 125 Sport Christian Zaganelli (Aprilia) e nella 600 Stock Antonio Palumbo (Kawasaki).


 


Entrambe le gare sono state molto belle e non sono mancati colpi di scena che nel finale hanno modificato  sostanzialmente l’ordine d’arrivo e quindi, in particolare nella massima cilindrata, anche la classifica di campionato.


 


Nella 125 Sport la vittoria è andata al francese Joanne Zarco, venuto in Italia per fare esperienza e  effettuare alcuni test sulle G.P.  Il transalpino che non prende punti per il campionato, ha preceduto al termine di un lungo testa a testa il marchigiano Zagane   lli, il quale  incamera così altri 25 punti e conduce la classifica a punteggio pieno, mettendo una seria ipoteca sul titolo.  Sull’ultimo gradino del podio è salito il napoletano Francesco Mauriello, alla migliore prestazione stagionale che ha preceduto Matteo Gabrielli e Armando Pontone, ora secondo nella classifica generale anche se con oltre trenta lunghezze da Zaganelli.


 


Ha portato decisamente bene la gara romana a Antonio Palunbo che dopo la pole ha conquistato anche la vittoria, la prima nel torneo cadetto della velocità da parte del siciliano.  Il portacolori della Kawasaki ha lottato per l’intera corsa con Cristiano Erbacci (Yamaha) con il quale si è alternato infinite volte al comando, ma a meno di mezzo giro alla fine il marchigiano scivolava nel tentativo di tornare in testa, a questo punto tutto facile per il catanese che per primo transitava sotto la bandiera scacchi. Palumbo precedeva Federico Biaggi, che grazie a questo piazzamento va al comando della classifica generale e Ugo Michelagnoli, il quale subito dopo l’arrivo verrà penalizzato di 30 secondi per aver superato in regime di bandiere gialle.  La cosa gli costa la retrocessione dalla terza alla diciottesima posizione e quindi fuori dai punti. A seguito della squalifica del senese, il podio viene completato dal padovano Marco Marchelluzzo anch’egli in sella alla moto di Iwata.  Da segnalare che nonostante la caduta, Erbacci è riuscito a concludere la gara in ottava posizione, cosa che gli ha permesso di mantenere la terza piazza in campionato.   


 


Michel Sigillino ha vinto la finale B della 125 sport, davanti a Lorenzo Garofali e a Lorenzo Ramaccioni, mentre Luca Coletto ha dominato quella della 600 Stock, precedendo Erik Fabbi e Nicola Fornaballi.


 


Nella Junior GP Aprilia, si è imposto il quattordicenne di Ariano Irpino Nicola Morrentino che nella volata finale, al termine di una avvincente gara che ha visto ben cinque piloti scambiarsi frequentemente le posizioni, ha preceduto Nicolò Lagiongada e Maxime Mestang.  


 


La Coppa Italia e la Junior G.P. Aprilia, torneranno di scena fra due settimane, sul circuito del Mugello