Velocità

Coppa Italia, Imola I giovani incontrano la storia

 Roma, 6 giugno 2013 – Andrà in scena questo fine settimana, sullo storico circuito “Enzo e Dino Ferrari” di Imola, la seconda tappa stagionale della Coppa Italia Velocità, caratterizzata dalla presenza dei campionati italiani PreGp e Sp riservati ai giovani talenti del motociclismo azzurro.

PREGP: ARBOLINO E BULEGA PER IL BIS – Il primo round romagnolo è stato condizionato dalla squalifica in sede di verifica post-gara dei due protagonisti della 2T, ovvero Michael Canducci (Honda) e Paolo Grassia (RMU) rispettivamente al primo e secondo posto sotto la bandiera a scacchi ma in sella a moto con irregolarità tecniche. A vincere e prendersi il primo posto della classifica, è stato Tony Arbolino (pilota RMU e campione europeo minimoto), tredicenne lombardo bravo a mettersi alle spalle il coetaneo marchigiano Bruno Ieraci (Metrakit) e il romagnolo Mattia Casadei, alfiere SIC 58 Squadra Corse. Attenzione anche al quarto e quinto del primo round, Edoardo Sintoni (Metrakit) e Marco Bezzecchi (Metrakit) e alla voglia di rivalsa di Canducci e Grassia, pronti a riscattarsi in terra imolese.

Nicolò Jarod Bulega è pronto a fare il bis nella 4T dopo aver fatto suo lo scorso anno il titolo della categoria minore. Il 13enne talento emiliano, alfiere RMU, ha dominato a Misano facendo capire bene ai suoi avversari quali sono le intenzioni per il 2013. Il coetaneo veneto Andrea Zanotti (Moriwaki) e l’altro 13enne romagnolo Lorenzo Gabellini (Rossi) sono stati gli unici due in grado di impensierirlo e questo fine settimana sono pronti a ribaltare il pronostico. Occhi puntati anche su Andrea Zanotti e Manolo Gargano (Moriwaki), fuori dal podio di un soffio a Misano.

Continua a leggere su www.civ.tv