Velocità

Coppa Italia – I vincitori del 2012

SP – Assegnati al Mugello anche i due titoli riservati alle derivate di serie Sp. Nella “piccola” 125 la vittoria di tappa è andata al “padrone di casa” Alessio Chessa (Aprilia). Il toscano si è rivelato il più veloce anche in gara ed ha chiuso in testa sotto la bandiera a scacchi, con quasi cinque secondi di vantaggio sul pugliese Marco De Luca, buon secondo di giornata. Per il titolo si è deciso tutto nel giro conclusivo, con Federico Drago e Elia Veronesi (al vertice del campionato e staccati in classifica di sue soli punti) che si sono ritrovati terzo e quarto a giocarsi la corona in un finale perfetto. Purtroppo nel momento decisivo il ligure è andato ko ed ha spianato la strada al romano Veronesi (Aprilia), bravo a chiudere terzo e a portarsi a casa la meritata tabella tricolore grazie ad una stagione corsa costantemente al vertice. Nella top five di giornata anche Palli e Boscolo.

Leggi tutto

PreGp 125 – Con l’assenza del leader Manzi per il titolo PreGp 125 tutti si aspettavano una battaglia tra Bulega e Gabellini e così è stato. I due non sono stati protagonisti delle primissime posizioni ma si sono dati del filo da torcere per i posti a ridosso del podio. Alla fine degli otto giri, la quarta piazza centrata dal romagnolo Lorenzo Gabellini (Honda) non è bastata per il titolo: a vincerlo, per un solo punto, è stato Niccolò Jarod Bulega (RMU), settimo al traguardo e nuovo campione tricolore della “ottavo di litro” grazie ad una splendida prima parte di stagione e ad un finale gestito con buona intelligenza tattica.

Leggi tutto

PreGp 250 – Vittoria romana nella 250, grazie alla prestazione di Fabio Di Giannantonio (Moriwaki). Al via, il 13enne capitolino aveva nove punti da amministrare sul diretto rivale Axel Bassani (Sherco) ed in gara ha messo in atto una tattica perfetta: “FabioKid” ha controllato l’avversario fino alle fasi finali, quando ha fatto la differenza superandolo e andando a conquistare il quarto successo stagionale e la corona tricolore della sua categoria. “E’ stata una bella gara – ha detto Fabio – mi sono divertito molto con gli altri della 2T e nello stesso tempo sono riuscito a gestire il vantaggio su Bassani. Ho vinto grazie al mio team e a tutte le persone che mi hanno permesso di centrare questo risultato”.

Leggi tutto