Mototurismo

Buon risultato per la Grande Manifestazione di Petrignano

Nel lunedì mattina di Ferragosto è caduto il velo che nascondeva il busto bronzeo di Jarno Saarinen e poche ore dopo si chiudeva l’edizione 2016 del Motoraduno Internazionale “Giro dell’Umbria” a Petrignano d’Assisi (PG), svoltosi dal 10 al 15 agosto e a cui verrà dedicato ampio spazio sul prossimo numero di Motitalia. E’ stata una vera e propria motovacanza itinerante di successo (consolidato dalle 36 edizioni svolte), raggiunto anche con la voglia di dare il massimo grazie al ricambio generazionale avvenuto nei quadri del moto club organizzatore e la collaborazione dell’intero borgo (frazione di Assisi), abitanti compresi. Confermato anche il titolo di “internazionale” con una bella partecipazione di motard stranieri: 55 per la precisione, per la maggior parte provenienti dal Belgio.

Poco al di sotto di 500 le presenze, quota che invece era stata raggiunta e superata nella precedente edizione, quando la manifestazione era titolata come prova del Trofeo Turismo Centro. Buona l’organizzazione che ha concentrato i partecipanti nel Villaggio Saarinen, con le aree attrezzate a campeggio, servizi, ristorazione e spettacoli; seguiti e promossi i vari tour con mete turistico-culturali scelte con cura dal Moto Club Jarno Saarinen e con le staffette a disposizione per assicurare spostamenti per le strade migliori. Tempo all’insegna dell’incertezza, che peraltro quest’anno ha caratterizzato tutta la stagione.

Il motoraduno ha visto prevalere il Moto Club Motodipendenti di Serravalle Sesia, davanti al MC Europa di Buscate e ai Moto Club Dragone e Il Monumento, rispettivamente dalle Marche e dal Piemonte. Per i Club umbri, vittoria del Moto Vespa Club Liberi di Volare davanti ai Club Deruta e Torgiano Tonino Faina.

Trofeo Organizzatori 2016 al 17.08