Compensi sportivi, indennità, rimborsi forfettari, premi 2018: nuova modulistica

Si comunica che il comma 367 della Legge di Bilancio 2018, ha modificato come segue l’art.69 del Testo Unico Imposte Dirette:

2. Le indennità, i rimborsi forfettari, i premi e i compensi di cui alla lettera m) del comma 1 dell’articolo 81, non concorrono a formare il reddito per un importo non superiore complessivamente nel periodo d’imposta a 10.000 euro. Non concorrono, altresì, a formare il reddito i rimborsi di spese documentate relative al vitto, all’alloggio, al viaggio e al trasporto sostenute in occasione di prestazioni effettuate fuori dal territorio comunale.

Pertanto, a partire dall’anno d’imposta 2018 il limite di € 7.500 viene elevato ad € 10.000. Si allega pertanto la nuova modulistica che prevede come sempre, al superamento di detto importo, una ritenuta del 23% più le addizionali regionali e comunali previste.

Infine, si ricorda che il criterio della competenza dei redditi (compensi) è quello di cassa, pertanto, detto limite, si applica ai compensi erogati dal 01.01.2018, anche se i compensi/premi/indennità si riferiscono ad anni precedenti.

Autocertificazione Compenso Indennità sportiva

Autocertificazione Compenso Indennità sportiva minorenne

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI