FMI

Commissione Sportiva Nazionale FMI. La riunione del 6 maggio

Venerdì 6 maggio, presso il Palazzo delle Federazioni Sportive del CONI a Roma, si è riunita la Commissione Sportiva Nazionale della FMI. Durante l’incontro, che si è aperto sottolineando i numeri stabili del tesseramento, si è fatto il punto sull’attività sportiva in corso a cominciare dalla velocità.

È stato evidenziato come i numeri della specialità seguano un trend di crescita, riscontrato a partire dalla Coppa Italia e dal CIV anche grazie alla presenza di Trofei quali Yamaha R1 Cup e National Trophy, mentre è positivo l’innesto della classe 300 nel CIV, categoria introdotta allo scopo di abbassare l’età dei partecipanti e che ha portato numeri molto competitivi, oltre ad aver suscitato l’interesse delle Case costruttrici. Per il 2017 ci sono richieste da parte degli autodromi di allungare di un round il CIV e la Coppa Italia, idea sulla quale si sta lavorando. L’attività giovanile ha subito una riorganizzazione. Sono stati divisi i due campionati, Minimoto (affidato al nuovo Responsabile Cristian Farinelli) e MiniGP, quest’ultimo con gare sui circuiti lunghi. Per le Minimoto si sta puntando sulla promozione attraverso campionati regionali e interregionali, di livello inferiore ma utili per creare una nuova base per il campionato italiano; sono stati abbassati i costi gara, semplificati i regolamenti e introdotti i doppi round. Molto importante è poi il ruolo della classe Primi Passi nell’attività regionale. I numeri delle licenze minimoto sono raddoppiati, mentre nel 2017 si punterà a coinvolgere maggiormente il Sud Italia. In tema di Prove Libere, la Tessera Sport Autodromi sta dando risultati positivi.

Per quanto riguarda il Fuoristrada, partendo dal Motocross è stato sottolineato il positivo impatto degli Internazionali d’Italia, sia come numeri che come introiti per i Moto Club, mentre il Campionato Italiano sta portando buone presenze anche a livello dei piloti, con molti dei migliori piloti italiani al via. Nel Minicross i numeri sono in crescita, il livello tecnico sta aumentando e si è creato un buon dialogo con la base.

Altra specialità dove si registrano numeri in crescita è quella del Supermoto, a testimonianza della buona riuscita del rilancio della disciplina. In difficoltà invece le Motoslitte – per questioni anche ambientali e climatiche vista la poca neve caduta tra gennaio e marzo negli ultimi due anni – e lo Speedway, dove per far crescere la base si comincerà a lavorare, tramite un accordo, con i Paesi esteri della zona dell’Alpe Adria con l’obiettivo di unificare i campionati.

Buoni numeri nel Motorally, specialità in cui il livello tecnico si sta alzando anno dopo anno ma che riesce a soddisfare le esigenze sia dei piloti più veloci che degli amatori. Anche Quad e Sidecar stanno dando buoni riscontri; in particolare, nel primo caso sta crescendo l’interesse verso i SidebySide, quad con; nel secondo gli equipaggi partecipanti al Campionato Italiano sono 30, più del doppio rispetto all’anno scorso.

Tutti i Campionati Enduro hanno fatto registrare un numero di iscrizioni in linea con il 2015. Le molte prove a livello nazionale non impediscono lo sviluppo dell’attività regionale. Si è inoltre preso atto del fatto che alcune Case non produrranno moto 125 2 tempi, ma la FMI è già pronta a lavorare sul tema per continuare a dare l’opportunità di gareggiare ai minorenni.

Nel Trial, la semplificazione messa in atto a partire da quest’anno ha creato delle perplessità iniziali, a cui però stanno facendo seguito numeri di partecipazione alle manifestazioni in aumento rispetto al passato.

L’attività del Comitato di Attività Promozionale nel primo anno di vita ha portato un buon numero di nuovi licenziati (al momento quasi 900), ma soprattutto ha inserito in FMI nuovi Trofei e Challenge ; ulteriori iniziative sono in fase di sviluppo e nuove attività programmate per il 2017 .

Per quanto concerne le Attività fuoristrada istituzionali, a breve prenderà il via un tour in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato durante il quale saranno illustrate le corrette pratiche del fuoristrada.

Nel corso della riunione è stato stabilito che dalla stagione 2017 si potranno assegnare gare solo a quelli omologati nel 2016.

Prosegue l’evoluzione del Mototurismo, che continua a rinnovarsi attraverso la proposta di nuove tipologie di eventi. La FMI ha intercettato l’esigenza, da parte dei motociclisti, di partecipare ad eventi che integrino l’aspetto classico del raduno (l’aggregazione) con la passione per il viaggio. In questo senso, stanno riscuotendo particolare successo le Gran Fondo e il mototurismo itinerante in generale. Soddisfazione anche per la collaborazione con il mondo Vespa.
E’ in crescita l’attività della Commissione Sviluppo Attività Sportive e di Promozione in generale. Aumentano infatti i partecipanti ai Corsi gratuiti Hobby Sport, dedicati ai giovanissimi, e ai corsi Primi Passi Motocross.

Dovrà essere approfondita e valutata la possibilità porre un limite di età al rilascio di Hobby Card.