Fuoristrada

Co.Re. VenetoLa premiazione dei campionati Cairoli ospite d’onore

 Una piacevole giornata passata insieme ai grandi campioni di oggi e del passato. L’autodromo Adria Raceway ieri, 7 dicembre, ha ospitato per la prima volta la premiazione dei Campionati triveneto e Veneto, oltre che Alpe Adria, e a fare da padrini alla manifestazione c’erano il 7 volte campione del mondo cross, Tony Cairoli, il 2 volte Campione del Mondo, Valerio Calderoni e i due assi del cross, Corrado Maddii e Michele Fanton.
 
Insieme a diverse autorità della FIM Europe e dei Comitati Regionali del Triveneto i grandi campioni e i tanti piloti premiati a fine stagione 2013 hanno dato vita ad una giornata davvero particolare e per molti di loro indimenticabile. Il bagno di folla intorno all’asso italiano del cross, Tony Cairoli è stato grandioso e fra complimenti e scatti fotografici nessuno si è voluto sottrarre davanti alla possibilità di stringere la mano al pilota siciliano. Nel pomeriggio Cairoli e Calderoni grazie alla collaborazione di Mario Altoè avevano provato per la prima volta le Ferrari 360 utilizzate abitualmente nel Challenge Ferrari, sulla bellissima pista di Adria, lunga 2700 metri. Per entrambi era la prima volta sia in pista sia su una Ferrari di questo genere. “Ultimamente ho partecipato ad alcuni eventi sulle quattro ruote – ha esordito il pilota di Patti, riferendosi alla sua recente partecipazione al Rally di Monza – e quindi per rimanere nell’ambiente e chiudere l’anno in bellezza ho provato questa Ferrari. E’ stata la prima volta in pista, con una macchina da pista, e ci siamo divertiti, piano piano, giro dopo giro, ci prendevo la mano e speriamo che in futuro ricapiti l’occasione. Io preferisco i rally in effetti, ma anche girare in circuito è bello, specie su questo circuito che non conoscevo, non l’avevo mai visto ed è stato bello essere qui”. Accanto a Cairoli, contento di incontrare soprattutto i suoi piccoli fans, c’era anche Valerio Calderoni, campione mondiale moto d’acqua: “E’ stata anche per me la prima volta che guidavo una Ferrari in pista. Abbiamo fatto due sessioni da 20 minuti e mi sono divertito molto, era una vettura che spingeva parecchio ed è completamente diversa da altre auto che avevo provato, come per esempio nel rally. Da piccolo ho corso per qualche tempo con i kart, ma la Ferrari è tutt’altra cosa”.
 
Nel corso delle premiazioni di fine pomeriggio e della serata, alla presenza dei delegati che compongono l’Unione Motociclistica Alpe Adria (AAMU) e del presidente dell’Alpe Adria e del Co.Re. FMI Veneto, Luigi Favarato, sono stati consegnate le medaglie ai Campioni Triveneto e Veneto Mx, al Triveneto e Veneto Minicross, al Triveneto Epoca al Campione Veneto Amatoriale Mx. Fra i tanti premiati i Top Rider Triveneto Mx Lorenzo Pedri, Marco Paganini ed Andrea Tedesco. A concludere le premiazioni anche la consegna delle Coppe per il Trofeo Regioni Minicross e Minienduro alle squadre del Veneto che hanno trionfato in entrambe le sfide.