Fuoristrada

CNF e MC La Superba per il fuoristrada a Genova

Martedì 5 giugno oltre un centinaio di fuoristradisti hanno aderito all’invito del Moto Club della Superba per un incontro sulle problematiche delle specialità off road presso la Marina dell’aeroporto.
Il club genovese, che conta 500 iscritti, è attivo in tutte le discipline, Trial in primis, ove è in regime quasi monopolistico in regione, Enduro e Motocross , conta tre diverse aree permanenti e ne sta aprendo altre, percorsi trialistici per oltre cento chilometri in Val Polcevera, Val d’Aveto, Val Fontanabuona e nel Rapallese, Casarza ed anche in questo caso è in piena espansione.
Insomma un Moto Club che da oltre venti anni ha capito come ci si deve rapportare ed i suoi soci con lui; tra un mese arriverà ad organizzare la prova italiana del campionato mondiale Trial a Santo Stefano d’Aveto.
Alberto Piombo ha avviato i temi per i quali la serata è stata organizzata, Sergio Parodi più che attivo Presidente della associazione, Coordinatore regionale Trial ed ex promotore del tricolore Trial, ha aperto la discussione , passando poi la parola al Coordinatore della CNF Marco Marcellino ed al Membro di essa Avvocato Paolo Turci.
Più di tre ore e mezza di esposizione dei temi caldi e moltissimi interventi dalla platea, soprattutto sul tema targa, permessi di circolazione e autorità delle Guardie ecologiche volontarie.
Una serata eccellente, per partecipazione la più numerosa da quando la Commissione Normative Fuoristrada ha iniziato il dialogo sul territorio; unica nota stonata la forzata assenza di Giulio Romei per motivi di salute.
Doveva essere la “sua”serata, per la quale aveva preparato numerose slides per meglio spiegare i vari temi di cui si occupa, ma purtroppo è stato ricoverato il giorno precedente ed operato in mattinata.
A lui è andato il sincero pensiero ed augurio di pronta guarigione da parte dei presenti che ormai lo vedono come il difensore d’ufficio ed il consigliere più che prezioso su tutte le problematiche.
I presenti si sono dati già appuntamento per una prossima riunione alla quale attendono un Giulio in gran forma.