Velocità

CIVS 2017. I risultati del primo Round della Leccio-Regello

Ha preso il via domenica 14 maggio la stagione del CIVS 2017, con la tappa inaugurale, organizzata dal Moto Club True Riders sul percorso della Leccio-Regello, con oltre 140 piloti presenti che, potendo contare anche sul bel tempo, hanno dato spettacolo nelle numerose classi di Campionato.

Nella MOTO 3 è stato Marco Lombardi in sella alla sua Moriwaki a trionfare, mentre nella 600 STK David Lignite si è portato a casa la vittoria in entrambe le manche e l’assoluta di giornata con il tempo di 1’22.21. Al secondo posto si è classificato Adriano Pagli, terza posizione per Stefano Manici. Quest’ultimo nel 2017 correrà anche nella Naked, categoria che lo ha visto conquistare la vittoria davanti a Riccardo Marchelli (che si aggiudica gara 1) con Andrea Cifone 3° che sfiora la seconda posizione in gara 2. Equilibrio però nella categoria, con distacchi di pochi centesimi tra i primi 3. Quarto posto per Fabrizio Rivellini e quinto per Gianluca Girotto.

Battaglia anche nella 600 OPEN con distacchi minimi tra i primi tre piloti. Ad avere la meglio è stato Carmine Sullo che con due manche fotocopia ha battuto di soli 2 centesimi Daniele Stolli e Yuri Storniolo staccato di 2 decimi. Al quarto posto ha chiuso un sorprendete Federico Mosti che, dopo l’anno di apprendistato, inizia a trovare la giusta confidenza. 5° posizione per Manuel Fuligni.

Nella SUPERMOTO ad aggiudicarsi la gara è stato Manuel dal Molin, che quest’anno proverà a strappare il titolo al Campione in carica a Majola Andrea, seconda distaccato di pochi decimi. A podio anche Enrico Pescini seguito da Gerardo Galvani ed Emanuele Corona.

Vittoria per Fabrizio Lannutti nella 1000 Open. Scivolato subito dopo il traguardo, il pilota ha commesso un errore cercando il tempo assoluto, mancato per pochissimo, cosa che non gli ha pregiudicato la vittoria. Al secondo posto ha chiuso Massimo Petrocchi, mentre al terzo Nicholas Rovelli, al primo anno in questa categoria.

Tra gli SCOOTER Alessio Baglioni ha vinto sul campione Italiano Matteo Ridofli, mentre nella PIT BIKE è stata lotta in casa MC True Riders e ad avere la meglio è stato Herodik Cecere su Ohvale, in seconda posizione Alice Sabatini e terzo Gabriele Dolfi, su moto GDR. Gara a testa per Giacomo Gubbini e Tiziano Rosati nella 125 Open, con la vittoria andata a Gubbini. Più facile invece la vittoria per Guido Testoni nella 250 Open, che ha distaccato Marco Vigilucci e il padre Angelo Testoni.

Tra i Sidecar testa a testa per gli equipaggi Bottino – Capello e Barbi – Padoan, entrambi autori di una vittoria di manche, ma ad aggiudicarsi la prima posizione è stato Bottino – Padoan autore del miglior tempo. Al terzo posto Manfredi – Storniolo, al quinto Bonanni – Poretti ed al infine Ribechini – Cavadini.

Novità del 2017 anche per la classe epoca che ha visto alla partenza 3 nuove categorie, la Vintage 86 (ex 84), la Vintage 94, e la 125 sport 94, di seguito i risultati:

Gruppo 4 125cc: Andrea Orselli, in sella alla sua Honda ha trionfato con uno scarto di soli 0.42 secondi, a seguire Luigi Giuffrida con 1.59, Giorgio Ciurletti con 1.97, Maurizio Dalmonego con 2.32 e Leonardo Spadazzi con 2.80
Gruppo 4 250cc: vittoria per Sergio Mosna con uno scarto di 1.58.
Gruppo 4 500cc: Trionfa lo specialista Federico Bosi, con uno scarto di 0.84, dietro di lui, Giacomo Lepre con 1.32, Ivan Gagliarducci con 1.46 Gianluca Spadazzi con 1.98 ed Enzo Quarin con 2.54,
Gruppo 4 1000cc: Renzo Pratesi ha battuto Alberto Bricchi con uno scarto di 1.5,
Gruppo 5 250 4T: con due ottime manche, la vittoria è andata a Giovanni Lombardi che ha lasciato dietro di se Gianni Finelli, Mario Dolfi, Alessio Ascari e Giorgio Tagliabue.
Gruppo 5 250 2T: con un buon distacco sul secondo, Cristiano Ramagnini si è portato a casa la vittoria, lasciando sui gradini più bassi del podio Aleksander Loncao e Moreno Cecconi, seguiti da Paolo Marchetti e Paolo Cecchelli,
Gruppo 5 5004T: Federico Bosi ha vinto con ampio margine entrambe le manche e con il suo 1’34.02 si è aggiudicato anche la classifica assoluta, al secondo posto Umberto Ricci, ed al terzo Eugenio Convalle,
Gruppo 5 Vintage 86: ad avere la meglio sugli avversari è stato Carlo Leoncini che, con la sua Ducati Moretti, ha ottenuto il 1° posto in entrambe le manche. 2° si è piazzato Alessio ascari, Luciano Adami terzo con Alberto Bricchi 4°.
Gruppo 5 125 SPORT 94: 3 i partenti in questa nuova categoria ed il vincitore è stato Alessandro Baldessari che ha avuto la meglio su Alberto Facchinelli e Marco Dipaolantonio.

I piloti al rientro dell’ultima gara si sono fermati poi per salutare tutti insieme il pilota scomparso recentemente Tandragee 100: Dario Cecconi, compagno di tante salite. Nel corso del weekend ci sono stati poi alcuni ritardi, dovuti anche a scivolate (senza conseguenze) che hanno fatto slittare l’orario di conclusione.

Il prossimo weekend di gare sarà ad Isola del Liri, nel frusinate, il 25 giugno, tappa valida anche per il Campionato Europeo, con la Poggio – Vallefredda e le modifiche alla partenza, anticipata di qualche metro, con conseguente cambio di approccio alle prime curve.