Velocità

CIV Mugello, fatte le griglie: domani 130 piloti al via della prima tappa

Stabilite oggi pomeriggio sul circuito toscano del Mugello le griglie di partenza valide per la prima tappa stagionale del Campionato Italiano Velocità moto 2012. Delle sette classi in gara solo tre sono riuscite a sfruttare al meglio il doppio turno di qualifiche a causa della pioggia scesa a metà pomeriggio, che ha condizionato le seconde sessioni di Moto3, 125 Gp, Supersport e Moto2.
LE GRIGLIE DI PARTENZA – Nella Stock 600 il protagonista assoluto di giornata è stato il Team Italia FMI, con i suoi due portacolori Riccardo Russo e Luca Vitali. Il primo, campano, ha fatto segnare il miglior tempo assoluto con 1’56”193 mentre il suo compagno di squadra romagnolo gli è alle spalle per tre centesimi di secondo. La prima fila della griglia di partenza, che da quest’anno per tutte le classi sarà composta da tre piloti per fila, è chiusa da Yuri Menchetti (Yamaha) di Barberino del Mugello. Con un giro da manuale, invece, l’emiliano Alessio Corradi (ex-pilota del mondiale Superbike e Supersport) ha stabilito il miglior crono della Stock 1000. L’alfiere del Team Nuova M2 ha portato la sua Aprilia al tempo di 1’53”408, migliore di quattro decimi rispetto al suo limite di ieri. Dietro di lui a quattro decimi l’umbro Alessio Velini (BMW – 2R Antonellini by Bargy) e il lombardo Fabrizio Perotti (BMW – Play Racing). 
Un altro lombardo, Fabrizio Lai, ha centrato la pole della Superbike. In sella alla Ducati firmata Althea Racing by Echo, l’alfiere milanese ha fatto registrare un ottimo 1’51”619 che gli è valso il primo tempo davanti al campione in carica Matteo Baiocco (Ducati – Team Barni) e al fiorentino Gianluca Nannelli (Ducati – Team Grandi Corse), che ha dovuto rinunciare al turno del mattino per cause tecniche ma che grazie al gran lavoro della squadra si ritroverà domani a partire dalla prima fila. 
A causa della pioggia scesa dalle 16 sul circuito toscano, sono rimasti invariati i tempi delle altre quattro categorie. Per loro è valida la sessione di qualifica di ieri: nella 125 Gp, il poleman sarà il romagnolo Riccardo Moretti (2’01”413 con l’indiana Mahindra) che scatterà davanti al giovane Lorenzo Dalla Porta (Aprilia – O.R. by 2B Corse-Zack M.) e alla KTM guidata dal tedesco Max Enderlein. La prima storica pole position della Moto3 tricolore è andata invece all’imolese Kevin Calia (Honda – Elle 2 Ciatti) che con 2’04”529 si è assicurato la prima piazza ai danni di Matteo Ferrari (Honda) e Manuel Pagliani (Oral – Gabrielli Team), bravi comunque a scalare in fretta la zona alta della classifica. 
Stesso discorso per la Supersport, che vedrà partire al “palo” il campione italiano in carica Ilario Dionisi. Il laziale, in forze alla Scuderia Improve (Honda) ha stabilito ieri un 1’54”980, migliore di due decimi rispetto al crono del suo rivale 2011, Roberto Tamburini, presente alla gara come wild-card su Honda. Terzo è rimasto il marchigiano Stefano Cruciani su Kawasaki Puccetti. 
Per la Moto2 la pole è stata stabilita dal bolognese Ferruccio Lamborghini (Quarantaquattro Racing, 1’56”028) seguito dal marchigiano Alessandro Andreozzi (Andreozzi R.C) e dal danese Robbin Harms (Bimota by Edo Racing).
XAUS AL CIV: “VORREI TORNARE A CORRERE NEL TRICOLORE” – Dopo Cadalora, arrivato ieri al CIV per supportare Dakota Mamola (figlio di Randy), un altro nome illustre del motociclismo e in particolare della Superbike ha fatto capolino oggi nel paddock tricolore. Si tratta dello spagnolo Ruben Xaus, vice-campione del mondiale per derivate di serie nel 2003 e grande protagonista dell’ultimo decennio SBK con 11 vittorie e 35 podi. Salutato il circus iridato, il simpatico e disponibile Ruben ha sposato ultimamente la causa Bimota, entrando a far parte dello staff per il definitivo rilancio del glorioso marchio italiano. “Mi sono buttato a capofitto in questa nuova avventura e mi sto divertendo molto – ha dichiarato Ruben – vogliamo tornare ad alti livelli e non vi nascondo che mi piacerebbe tornare a correre il CIV come wild-card con la Superbike DB8 Bimota, di cui sto portando avanti lo sviluppo. L’italiano mi piace e sono legato a questo campionato per averci corso in passato in alcune occasioni”.
 
CONFERENZA STAMPA CIV: PROTAGONISTA L’EDIZIONE 2013 – In occasione della conferenza tenutasi stamattina in sala stampa, il Presidente FMI Paolo Sesti e il Coordinatore Settore Velocità, Alfredo Mastropasqua hanno fatto il punto della situazione, illustrando alcune novità in vista per la stagione 2013. “L’anno scorso abbiamo fatto delle scelte importanti dal punto di vista del supporto ai giovani piloti e quest’anno stiamo vedendo i primi risultati – ha detto Sesti – nonostante il momento delicato e il forzato contenimento dei costi, continueremo a supportarli dalle categorie promozionali fino ai campionati mondiali”. Mastropasqua, poi ha voluto dare qualche anticipazione sulla prossima edizione del CIV. “Per il 2013 stiamo lavorando su un programma di gare più corto, che permetta di ridurre la permanenza dei team nel paddock con un ulteriore contenimento dei costi. Nel progetto sportivo che stiamo discutendo con Case e aziende di pneumatici e che illustreremo proprio qui al Mugello in occasione del prossimo round CIV ci sarà probabilmente una rivisitazione della categoria Superbike”. Possibile una modifica dei costi, della formula di gara oppure della cancellazione della stessa dal programma tricolore. Valutazione necessaria anche per un’altra classe in difficoltà, la Moto2. “Il CIV deve diventare sempre più l’anticamera della MotoGp e della Superbike e il vero trampolino di lancio per i nostri piloti che seguiamo dalla minimoto alle classi mondiali. Per noi è importante che qui ci siano tanti giovani e che questo sia un campionato gestibile nei costi”.
 
DIRETTA TV E INTERNET – La diretta tv inizierà alle 11:30 su Nuvolari (ch. 144 Sky e Digitale Terrestre) con le gare Stock 600 e Stock 1000 mentre su Sportitalia 2 (ch. 226 Sky e Digitale Terrestre) andranno in onda live la Superbike, la 125 Gp/Moto3 e la Supersport/Moto2 dalle 13:45. Il round del Mugello avrà grande visibilità all’estero grazie a Motors TV (copertura integrale dell’evento in tutta Europa) e con TenSports, tv indiana che proporrà la classe 125/Moto3. Anche Moto Tv (ch. 237 Sky) manderà in onda le sfide tricolori, in differita, la settimana successiva. Le gare di domani saranno in onda anche via internet, in live streaming, sul sito del CIV in collaborazione con Sportube.tv. I video saranno disponibili anche su Youtube all’indirizzo www. youtube.com/civmoto mentre sarà possibile poi seguire il CIV anche su FB (www.facebook.com/civ.tv) e su Twitter (@Civ.tv). 
INFO UTILI – Il semaforo rosso della prima gara si spegnerà alle 11:45 con la Stock 600, seguita poi dalle altre sfide. L’ingresso prato più paddock costerà 20 euro (ridotto 15 euro per under 18, donne e Tesserati FMI). Gli Under 14 e i residenti nel Comune di Scarperia entreranno gratis.