CIV. Gran finale al Mugello

Il circuito toscano assegna i titoli 2016. Weekend ricco di eventi con Piero Pelù e Di Pillo presenti per il Mosquito’s Way e la consegna delle firme per la campagna metàpedaggio di Motociclismo. Michel Fabrizio ed Eddi La Marra wild card in SBK 

Il momento dei verdetti. Nel fine settimana il Mugello ospiterà gli ultimi due round del CIV 2016, in un weekend dove non mancheranno gli eventi di contorno, come la consegna al venerdì da parte del Direttore di Motociclismo, Federico Aliverti, delle 30.000 firme raccolte per la campagna metàpedaggio al Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Riccardo Nencini (il tutto accompagnato da un nutrito gruppo di motociclisti) e la tappa finale del Mosquito’s Way al sabato, la parata di ciclomotori vintage ideata da Pierò Pelù, DJ Ringo e Giovanni DI Pillo.

I round 9 e 10 del CIV decreteranno quasi tutti i Campioni Italiani 2016, con gli occhi puntati sulla classe SBK che vedrà al via due wild card d’eccezione: Eddi La Marra e Michel Fabrizio. Il pilota di Ferentino (Campione CIV SBK 2013), già protagonista lo scorso weekend in Coppa Italia, torna al CIV dopo il lungo infortunio che lo ha tenuto lontano negli ultimi anni, e lo farà in sella alla Ducati Barni Racing. Il romano invece, dopo i recenti test svolti proprio al Mugello, sarà di nuovo al via di una competizione in sella alla BMW del Team Althea. Oltre a loro l’interesse sarà concentrato sulla lotta per il titolo, con Matteo Baiocco (Ducati Motocorsa) che si presenta al Mugello forte della leadership in classifica e della buona prestazione nel 4° round di quest’anno. Gli avversari non mancheranno per il pilota di Osimo, a cominciare da Kevin Calia (Aprilia Nuova M2 Racing) e Matteo Ferrari (BMW DMR Racing), rispettivamente 2° e 3° in campionato, con Ferrari già in evidenza quest’anno al Mugello. Nonostante la squalifica, la matematica non condanna ancora Michele Pirro (Ducati Barni Racing), che proverà a vincere così come farà Riccardo Russo (Pata Yamaha Official Stock) tornato ai suoi livelli dopo l’infortunio. Più staccati dalla lotta ci sono Lorenzo Lanzi (TMF BMW) e Fabio Massei (Pata Yamaha Official Stock), con Alessandro Nocco (Aprilia Nuova M2 Racing) out per infortunio e sostituito da Sylvain Barrier.

Equilibrio in Moto3, dove in tanti possono giocarsi le ultime chances per il titolo, a partire dal leader Manuel Pagliani. Il pilota MTR Geo Honda, già vittorioso quest’anno al Mugello, si presenta al via dell’ultimo round con soli 6 punti di vantaggio su Mattia Casadei (KTM SIC 58), a podio in entrambe le gare quest’anno sul circuito toscano. Dietro di loro, a dare battaglia ci sarà un trio di piloti composto da Nicholas Spinelli (MF84 Pluston Althea), Kevin Zannoni (Mahindra Peugeot Team Minimoto) e il rientrante Bruno Ieraci (TM Miralux Pos Corse), assente ad Imola per infortunio. La lotta per il titolo è apertissima, mentre in pista ci sarà anche Tony Arbolino (KTM SIC58). Il Campione Premoto3 125 2T del 2014 è reduce dalla vittoria nel Mondiale Junior a Jerez, oltre alla doppietta messa a segno nei round 7 e 8 del CIV a Imola.

Clicca qui per leggere il resto della news sul sito civ.tv

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI