Velocità

CIV 2016. Ecco la nuova stagione

Presentazione al Motor Bike Expo

Lo start di gara è ancora lontano, ma il CIV 2016 è già partito. È stato il Motor Bike Expo, partner storico del CIV, ad ospitare la Presentazione della nuova stagione del Campionato Italiano Velocità, che riparte sull’onda del suo indiscusso valore formativo, consegnando piloti come Di Giannantonio e Spiranelli alla Moto3 iridata e Bezzecchi al Mondiale Junior. Confermati invece nomi come Michele Pirro in SBK, che nel 2016 dovrà vedersela con Matteo Baiocco (al rientro dalla Mondiale SBK) e la MV Agusta di Massimo Roccoli, impegnato nella classe regina.

Ad aprire l’evento è stato il Presidente FMI Paolo Sesti: “Dal 2009 la Federazione ha riorganizzato profondamente il Campionato Italiano Velocità, impegnandosi in prima persona. I frutti del lavoro sono sotto gli occhi di tutti e la crescita esponenziale dei piloti italiani impegnati nei campionati internazionali lo dimostrano. Nella Moto3 iridata su 34 piloti totali iscritti al mondiale, ben 12 sono italiani, molti dei quali usciti dalla filiera che dalle minimoto arriva fino al Team Italia passando per il CIV”.

Simone Folgori, Responsabile FMI per il CIV, ha illustrato poi le caratteristiche di una formula vincente per numero di iscritti e valore sportivo dei piloti. Anche nel 2016 il CIV sarà articolato in 10 round su 5 fine settimana di gare. “Confermiamo un formula che nello scorso anno ha prodotto un Campionato di altissimo livello tecnico capace di attirare nuove Case e nuovi Partner “ha dichiarato il Responsabile del CIV. Lo stesso Folgori, ha poi brevemente illustrato le novità di quest’anno. Si parte dalla classe Sport che vedrà al via solo la 4T nella quale farà il suo ingresso Yamaha, per una categoria che sarà ancora più competitiva vista la presenza anche di Honda, Kawasaki e KTM. Una classe, quella della Sport 4T, che avrà una griglia al completo, avendo già raggiunto a gennaio il limite massimo di iscritti. Altra novità sarà quella relativa al Campionato Italiano Moto3 Standard, una categoria dedicata a moto standard che correrà all’interno della Moto3 e avrà una classifica separata.

Come sempre grande attenzione ai partner e alla comunicazione e in particolare alla TV. Per il 2016 il campionato conferma molti dei suoi partner a cominciare da San Carlo, Cooperativa Radio Taxi 3570 ed ELF, che sarà ancora sponsor ufficiale del CIV e fornirà a Team e Piloti un servizio di supply in pista che prevede la commercializzazione e distribuzione di benzine da competizione tramite la Scuderia Platini. Oltre a questo TotalErg/ELF metterà in palio un ricco montepremi per i partecipanti e i vincitori del Campionato nonché, grazie all’accordo con la FMI, una promozione con buoni sconti su carburanti e lubrificanti dedicata ai Tesserati della Federazione. Non mancherà poi Arai come sponsor ufficiale del Campionato, che metterà in palio per i Campioni il casco RX-7 GP, oltre a fornire condizioni di acquisto agevolate ai piloti CIV, CIV Junior e Coppa Italia e ad essere presente nelle suddette manifestazioni con il servizio gratuito di controllo, pulizia ed assistenza. Un Campionato che vedrà anche nella nuova stagione Dunlop come fornitore unico di pneumatici per le classi Moto3 e Premoto3, con l’azienda che continua a supportare i giovani piloti, mentre tutte le gare saranno trasmesse sempre in diretta streaming da Sportube, la webtv che, forte dell’esperienza fatta sui campi di gara del CIV, ha lanciato in collaborazione con la FMI il canale web della Federmoto: Moto Club TV.

Il Campionato scatterà con i test in programma a Misano dal 18 al 20 marzo e prenderà il via il 14 e 15 maggio da Vallelunga, proseguendo con le date del 2 e 3 luglio al Mugello e del 30 e 31 dello stesso mese a Misano. Unica pausa sarà quella estiva di agosto, per un CIV 2016 che, con il Round di Imola del 3 e 4 settembre avrà una maggiore continuità rispetto all’anno passato. Gran finale sempre al Mugello l’8 e 9 ottobre. Nel 2016 saranno 5 le classi al via: Superbike, Moto3, Supersport, Premoto3 e SP 4T, categorie che metteranno in palio 6 titoli, con la Premoto 3 che premierà il campione della 125 2T e 250 4T.

Trofei – Il weekend di gara del CIV sarà arricchito anche nel 2016 da importanti trofei, primo fra tutti il National Trophy organizzato dal Moto Club Spoleto, che riproporrà le classi 600 Supersport e 1000 Superbike mentre vedrà al via anche una nuova classe, la Moto2. Accanto al National ci sarà il ritorno della Yamaha R1 Cup. Il campionato monomarca riservato alla 1000 della casa di Iwata avrà una griglia dedicata nel Campionato Italiano Velocità con 42 posti disponibili. La R1 Cup è rivolta a tutti i possessori delle nuove Yamaha YZF-R1 e YZF-R1M, mezzi derivati dalla YZR-M1 MotoGP.

Coppa Italia – La Coppa Italia, che prenderà il via il prossimo 18 marzo con i test a Misano in concomitanza con il CIV, vedrà al proprio interno il Trofeo Italiano Amatori, Trofeo RR Cup, Bridgestone Champions Challenge, Michelin Power Cup, International Grand Prix, Trofeo Italiano Naked ed il Trofeo Italia Motorrad Cup.

Premiazioni – In occasione della presentazione del CIV 2016 sono stati premiati anche i Campioni Europei 2015 Luca Lunetta (Minimoto Junior A), Andrea Natali (Minimoto Junior B), Michael Carbonera (Minimoto Senior Open 50), Francesco Curinga (Velocità in Salita Supersport) e Francesco Martinelli (Velocità in Salita Supermoto Open), oltre alla consegna dei premi speciali consegnati a piloti, team e partner che si sono distinti nel CIV 2015.