Velocità

CIV 2008: le pole. Oggi la 3^ prova a Vallelunga

Domenica la terza prova del Campionato Italiano Velocità a  Vallelunga, in pole position: Savadori (125 G.P.) – Pirro (Superstock e 600 Super Sport) – Scassa (Superbike).


 


Volano i piloti del CIV a Vallelunga nella terza prova del campionato tricolore di motovelocità. Migliorati tutti i record precedenti della pista relativi alle quattro classi dell’italiano, con l’eccezionale prova del pugliese Michele Pirro (Yamaha – Lorenzini by Leoni), doppia pole nella Superstock – Panta e nella Supersport – SportAutomoto. Nelle altre classi pole position al cesenate Lorenzo Savadori (Aprilia – RCGM) nella 125 G.P. MotoSprint e all’aretino Luca Scassa  nella Superbike – PBR EK.


 


Nella 125 G.P. Savadori ha polverizzato il record del giapponese Kuzuara stabilito due anni fa. Il romagnolo ha fermato il cronometro su 1’45.257 precedendo di mezzo secondo il piemontese Gabriele Ferro (Honda Metasystem RS) e di poco più il bolognese Ferruccio Lamborghini (Aprilia – JGP Racing Dream) che a sua volta,  ha regolato il compagno di team Gennaro Sabatino.


Subito dietro, il vincitore della Coppa Italia 2007 Roberto Capuano sull’artigianale Friba e il vincitore della prova precedente di Monza, Riccardo Moretti (Honda – CRP)  


 


Dieci piloti in un secondo nella classe Superstock con Pirro che staccando il crono di 1’39.261, oltre ha realizzare la pole, ha abbattuto di oltre un secondo anche il record assoluto del circuito, da lui stesso detenuto. Il pilota di San Giovanni Rotondo ha messo in riga il romani Davide Giugliano (Suzuki – Cruciani Moto), vincitore della gara di Monza e Ilario Dionisi (MV Agusta – Unionbike Gimotorsports) al rientro nel CIV dopo la non felice esperienza iridata nella 600 Super Sport. Completa la prima fila, a sei decimi dal poleman, il marchigiano Stefano Cruciani (Ducati – Stop and Go Dunlop Team).


 


Pirro,sceso dalla Superstock, è immediatamente salito sulla 600 Supersport ereditata da Massimo Roccoli, assente a Vallelunga per problemi legati al regolamento iridato e ha stabilito un ulteriore record: “è il primo pilota della storia recente del CIV, ha realizzare la pole in due diverse classi nella stessa giornata.


Il portacolori Yamaha   ha ottenuto il tempo di 1’40.742, stabilendo il nuovo giro veloce e distanziando di tre decimi il teramano Danilo Marrancone (Yamaha – WCR Bike Service) che ha preceduto il compagno Alessandro Brannetti. Il dominio della casa di Iwata è completato dal quarto posto del riminese Roberto Lunadei portacolori del team 44 Racing.


 


Dopo le prove libere le MV Agusta dominano anche le ufficiali piazzando in pole l’aretino Luca Scassa (Team Unionbike Gimotorsport) e al suo fianco il milanese Maurizio Prattichizzo (Team Factory SBK).


Scassa ha girato velocissimo tanto da precedere di mezzo secondo Prattichizzo, terzo a sei decimi e il leader del campionato Claudio Corti (Yamaha Motor Italia). In prima fila anche Luca Conforti (Honda – Emmebi team). La seconda fila si apre con Lorenzo Mauri (Ducati – Team Spring) con a fianco il pilota di casa Norino Brignola (Honda – M2 Racing) e il campione italiano in carica Marco Borciani (Ducati – GPM Chemiba).   


 


Il programma della manifestazione è molto intenso  e si aprirà domenica alle 8,45 con i warm up del CIV, poi alle  10,50 il via alle quattro gare della Yamaha Cup. In sequenza scenderanno in pista i piloti della R6 Braking Cup, R6 Santander Cup, R6 Metzeler Cup e la R1 Marchesini Cup. Le corse del CIV, valide per i titoli tricolori, inizieranno alle 14.00 con la 125 G.P. MotoSprint, poi a distanza di un ora la Superstock – Panta, la  600 Supersport – SportAutomoto e in chiusura alle 17.00 la Superbike – PBR EK.      


 


Costo biglietti:  25 E. intero, 15 E. ridotto FMI e minori di 14 anni.