Fuoristrada

Cesari vince la SuperQuad Motard Motor Show Cup

Le tribune dell’Area 48 del Motor Show di Bologna erano gremite ieri, giovedì 8 dicembre, per la SuperQuad Motard Motor Show Cup che si è corsa nell’ambito delle manifestazioni live della grande kermesse bolognese.

24 piloti sono arrivati da tutta Italia per dare vita ad una competizione ideata e curata nei minimi particolari dalla FX Action. Una prima batteria di qualifiche per tutti i piloti e poi due manche per ogni singola batteria di gara, sempre composta da 8 piloti, fino ad approdare alla finalissima, alle 16. Ha vinto Andrea Cesari (foto) che si è così rifatto dalla delusione dell’EICMA quando era stato costretto a dare forfait dopo la rottura del suo Yamaha immediatamente dopo le prove di qualifica. Cesari ha dominato tutte le sue manche e ha vinto con un forte vantaggio su Simone Mastronardi, secondo – proprio come a Milano – e Christopher Fulgeri, entrambi su Yamaha. Neanche a farlo apposta proprio questi tre piloti avevano vinto nel corso della giornata tutte le fasi eliminatorie. Cesari era stato il più veloce del suo gruppo già al primo via quando aveva battuto in velocità Mattia Ioli, Nicola Montalbini e Marco Giusti; poi il quad del marchigiano Montalbini si era fermato con un problema alla frizione e Giusti era passato in terza posizione restandoci fino al traguardo in entrambe le manche. Nel secondo gruppo Fulgeri partiva fortissimo tallonato da Nicola Ciceri mentre Nicolò Roagna e Patrick Turrini davano vita ad un duello incandescente che si risolveva a favore di Roagna terzo nella prima manche. Nella seconda manche di questo gruppo le prime posizioni erano identiche ma si inseriva nella battaglia Paolo Galizzi che agguantava il terzo posto ma si ritrovava sulle spalle un Turrini agguerritissimo, mentre Roagna si toccava con Maurizio Arrighi e finiva in fondo al gruppo. Al penultimo giro Turrini si fermava pensando fosse finita la gara e lasciava così campo libero a Galizzi che agguantava la terza posizione e l’accesso alla finale. Majcol Porracin era bravissimo a battere tutti in partenza nel terzo gruppo, inseguito da Amerigo Ventura e Simone Mastronardi mentre Silvano Grola restava un po’ arretrato, in battaglia con Luca Bernardoni. Porracin però commetteva un errore sull’asfalto dell’Area 48 e si girava lasciando la porta aperta a Mastronardi che non aveva mai smesso di attaccare. Al secondo via Ventura scattava per primo portandosi in testa e alla prima curva era il delirio: Grola superava Mastronardi con Porracin che cercava l’inserimento fra i primi tre trovandolo proprio davanti al romano. Ad un tornante stretto però Bernardoni tamponava Beatrice Grola mentre Silvano Grola 40 metri dopo finiva lungo ed era bravo a infilarsi Mastronardi. Ventura velocissimo passava tutto il rettilineo d’arrivo al quarto giro in impennata e Mastronardi risaliva in seconda posizione senza mai cessare di attaccarlo ben sapendo che nel terzo gruppo solo i primi due piloti avrebbero avuto accesso alla finale. A tre giri dalla fine una sbavatura di Ventura lasciava spazio a Mastronardi che vinceva davanti al piemontese. Alla finalissima dunque, accedevano Cesari, Ioli e Giusti – dal primo gruppo – Fulgeri, Ciceri e Galizzi – dal secondo gruppo – e Mastronardi e Ventura per il terzo gruppo.

La partenza avveniva alle 16, davanti ad una tribuna stipata di pubblico e ancora una volta il cavaliere nero, Andrea Cesari con la nuova ‘mise’ scura, batteva tutti e si portava al comando mentre alle sue spalle Fulgeri, Mastronardi e Ventura cercavano il sorpasso uno sull’altro. Alla prima curva Mastronardi arrivava secondo con Fulgeri e Ventura alle spalle, mentre Ciceri, Ioli, Galizzi e Giusti restavano nelle retrovie. Mentre Cesari si involava verso la vittoria un trenino formato da Mastronardi, Fulgeri e Ventura teneva tutti con il fiato sospeso, fino al traguardo. Sul podio della prima SuperQuad Motard Motor Show Cup salivano Cesari, Mastronardi e Fulgeri.