Fuoristrada

Cavi di acciaio contro i motociclisti: la FMI coinvolge il Corpo Forestale dello Stato

Massima disponibilità da parte del CFS

Dopo aver denunciato e condannato fermamente il recente e grave attentato avvenuto a Crocetta, nel bergamasco, il Presidente FMI, Paolo Sesti, ha sensibilizzato e coinvolto sul caso anche il Corpo Forestale dello Stato.

Nei prossimi giorni potrebbe infatti essere avviata un’altra inchiesta tramite il comando provinciale di Bergamo della Forestale che incontrerà Daniele Consonni, l’appassionato motociclista che ha trovato i cavi di acciaio lungo una mulattiera, un episodio che avrebbe potuto avere risvolti drammatici.

Il Corpo Forestale dello Stato – che già collabora fattivamente con la FMI attraverso un protocollo di intesa – ha dato la massima disponibilità per poter contribuire a far e piena luce sulla vicenda, assicurare i responsabili alla giustizia e a vigilare sul territorio per scongiurare fatti analoghi.