Fuoristrada

Campionato Italiano MX125 – A Castellarano il 3° round 2012

Start Time sotto la regia del Moto Club Castellarano, che gestisce l’omonimo Crossdromo Comunale, dopo l’annullamento di Città di Castello e la difficile prova di Casale Monferrato, il Campionato approda in Emilia a Castellarano (RE) per il terzo Round (di fatto il secondo); la prova è caratterizzata dall’assenza programmata dei Veteran.
I piloti classe 125cc. potranno così confrontarsi su un tracciato dalle forti pendenze e dalla conformazione mista sabbia/argilla, che gli uomini del Moto Club Castellarano sanno preparare in maniera egregia forti di una esperienza ormai consolidata.
125 Senior – Felice Compagnone (Honda – Pardi Fashion Bike), che si trova a punteggio pieno, è al momento l’indiscusso leader. L’esperto pilota laziale ha dimostrato grande duttilità di guida, durante il primo Round di Campionato, vincendo sia sul fango del sabato che sul terreno ottimale della domenica, sempre risalendo da dietro.
Luca De Rosa (Honda – Dirty Bike 97) ha “mostrato i denti” e grande velocità ma non è stato fortunato con i doppiaggi ed è incappato in qualche errore di troppo, ma sicuramente può ambire alla vittoria.
Lorenzo Galluzzi (Yamaha – MC Torre della Meloria) buon secondo in gara #1 dovrà confermare la sua velocità già da Castellarano, così come Alessandro Gatti (Yamaha – MC Ravenna) e Giovanni Sommaruga (KTM – MC Bellinzago) che dopo le ottime parziali prestazioni di Casale sono chiamati alla conferma già in terra emiliana.
125 Junior – Matteo Cavallo (Yamaha – MR Team) vince la graduatoria assoluta con un secondo nella gara fangosa e un terzo nella gara con il terreno perfetto, ma non gli mancano certo le possibilità di vittoria di manche, condizione che dovrà dimostrare a partire da Castellarano; così anche Simone Furlotti (Suzuki – Castellari), velocissimo in gara #2 e attardato nel fango in gara #1, vorrà dire la sua subito, e ne ha la forza.
Chi invece ha già centrato la vittoria di manche, come Riccardo Righi (KTM – Steels Dr Jack) e Davide Bonini (KTM – Ufo Corse Maglia Azzurra) è certo del proprio potenziale, ma questo non può rappresentare per loro né un punto fermo né un valore acquisito. Di fatto i possibili vincenti al momento sono almeno fino ai primi dieci della assoluta, tra questi i più accreditati risulterebbero Alessio della Mora (KTM – Steels Dr Jack) e Tommaso De Pietri (Suzuki – Castellari).
In sostanza, un primo vero punto sulle forze in campo potrà essere delineato solo dopo Castellarano, ma le premesse sono assolutamente di quelle che non consentono di annoiarsi.