Fuoristrada

CALABRIA – Beach Cross : Esordio positivo per il Trofeo Mediterranee

Domenica delle Palme all’insegna dei motori sulla spiaggia di  Davoli (CZ), con la prima delle sei prove del “Beach Cross Trofeo Mediterranee 2012”, magistralmente organizzata dal Moto Club Stilaro Racing.

Gare dal ritmo serrato, appassionanti e coinvolgenti per gli oltre 50 iscritti e il numerosissimo pubblico.

La mattinata si sono svolte le qualifiche, valide per determinare lo schieramento dei piloti al cancello di partenza e per l’assegnazione del Trofeo “Lillo Nicolò Memory Award “, istituito dal Comitato Regionale FMI Calabria, per ricordare il Direttore di Gara Domenico Nicolò, recentemente scomparso, che fu insieme a Gaetano Di Stefano uno dei pionieri del Supermarecross.

Le prove vedevano in MX2 una battaglia serratissima con  la vittoria e i primi punti del Trofeo per Salvatore Varà (Honda) davanti a Salvatore Currenti (HONDA) e a un grintoso Vicky Campisi (Honda). In MX1 Pasquale Carbone (KTM), artefice di una partenza perfetta conduceva in testa dal primo all’ultimo metro, mentre alla sue spalle era battaglia fra Salvatore Varà (Honda), Giuseppe Marafioti (KTM) e Carmelo Saccà (KTM), protagonisti di una grande pagina di cross. Varà secondo, Marafioti quarto poi terzo davanti Saccà e artefice di una rimonta che nel finale lo portava in piazza d’onore davanti a Varà, che attaccava a sua volta il rivale e lo ripassava nell’ultimo giro.

Nel pomeriggio, in MX2. Tropepe, conduceva trionfalmente fino alla bandiera a scacchi. Per gli altri solo le briciole, con Varà che precedeva Campisi, Salvatore Currenti e l’ottimo Davide di Nardo, primo fra i rider 125cc davanti a Michele Militano. Nella MX1 brillava Lello Carbone (KTM) ottimo allo start e autore di una  gara perfetta che conquistava una grande vittoria. Alle sue spalle, Giuseppe Marafioti che lasciava Varà (Honda) a duellare con Carmelo Saccà (KTM), nel finale passava l’avversario.

Alla fine applausi a scena aperta da parte di tutti i piloti (compresi gli amatori della classe sport appannaggio di Fuda (MX2) e Romeo (MX1), per la pista veloce e tecnica realizzata da Tirotta e aperti consensi  anche per il “Lillo Nicolò Memory Award” che senza modificare la strutturazione del Trofeo ha aggiunto alle prove un pizzico di pepe. Ottima la comunicazione dell’evento irradiato sul WEB da Pianainforma.it, in telecronaca differita da Telejonio e arricchita dalla visitatissima pagina “Beach Moto Mediterranee “ su Facebook.