Fuoristrada

C.I. Trial Indoor – A Santo Stefano d’Aveto Grattarola vince gara 3

In una fresca serata mercoledì 4 luglio S.Stefano d’Aveto il Moto Club Della Superba ha offerto, non solo un gradito aperitivo mondiale,  ai numeroso pubblico presente, ma addirittura una sontuosa cena.
Chi se ne abbuffato è stato, ancora una volta, Matteo Grattarola (Gas Gas) che  vince tutti gli scontri diretti (paralleli) con i cinque piloti  che entrati in  finalissima ossia gli italiani Fabio Lenzi (Beta), Daniele Maurino  (Ossa) e i due  “stranieri” Pere Borrellas e  Dani Oliveras (Ossa). Ma procediamo con  ordine.
Nel pomeriggio, su zone apparentemente facili proposte per le qualifiche, restano fuori dalla manche serale alcuni  “nomi noti” quali Giacomo Saleri (Beta), il deludente Jack Challoner (Beta) e  Filippo Locca (Beta). Manche serale a dieci, quindi, con la gradita presenza  del giovanissimo Francesco Cabrini (Beta 125).
Ottime le prove anche per Matteo Poli (Ossa), che risulterà sesto, quarto in classifica generale, cosi come Gianluca  Tournour (GasGas) che lo segue. Francesco Iolitta (Montesa), ottavo, pareggia i punti con Andrea Vaccaretti (Beta), di  certo non al top della forma fisica e discriminato dal tempo. Seguono Michele Orizio (Scorpa), Sammy Zuccali (Beta) e appunto Francesco Cabrini (Beta) che chiude la decina dei qualificati. Il migliore in questa fase è Fabio Lenzi (Beta) a 3 piedi, lo seguono, i due rappresentanti spagnoli appaiati, Dani Oliveras (Ossa) e Pere Borrellas (GasGas), quindi Daniele Maurino (Ossa)  e chiude un  “certo” Matteo Grattarola.
Si azzerano tutti i punteggi  per la finalissima. Qui Matteo  “cambia marcia”. Ingrana quella vittoriosa e vince, come prologo, tutti i paralleli, pagando solo punti in zona, con un tre alle ostiche rocce della zona tre, un altro alla due, che aggiunti al punto di tempo lo collocano a cinque, primo! Lo segue un  giovanissimo e valido Pere Borrellas, ma ben staccato che precede, il più esperto Dani Oliveras “appesantito” anche da un punto di tempo. Quarto, ma secondo per i punti del CITI, è l’inossidabile Fabio Lenzi, con al seguito Daniele Maurino che mal digerisce l’inversione delle zone. Si chiude cosi, in una cornice di folto pubblico, anche se di mercoledi, il prologo della settimana Mondiale, a testimonianza del grande e ottimo,lavoro svolto dal Moto Club Della Superba e della sua sezione Trial Team Aveto, che in questa serata di gioia non hanno voluto dimenticare chi a questo Sport ha dato veramente tutto: Giulio Mauri, fermando per un attimo di commozione la serata.