Fuoristrada

C.I. Quad. La 5° prova di Carpenedolo

 La quinta prova del Campionato Italiano Quad disputata a Carpenedolo (BS) il 7 luglio è stata un autentico successo: ottima organizzazione del Moto Club G.F Racer e del Team Galizzi Factory Racer, esperimento riuscito delle doppie traiettorie nel percorso, boom d’iscrizioni che ha pareggiato i numeri fatti alla prima prova di stagione, giornata soleggiata dopo tante gare sul fango. Dopo la pausa estiva, il campionato riprenderà il 22 settembre a Pesaro Urbino, per concludersi con la settima prova del 6 ottobre a Castel d’Aiano (BO).

Eguagliare lo stesso numero di piloti partecipanti alla quinta e terz’ultima prova di stagione, rispetto alla prima prova 2013, è un segno di gradimento e fiducia per il Campionato Italiano Quad ed in particolare per la gara di Carpenedolo, che da qualche anno è un riferimento di qualità nel mondo dei fettucciati. Un ringraziamento va quindi ai 73 iscritti e agli organizzatori che hanno mandato in scena uno splendido appuntamento, terminato con una doppia premiazione, quella classica e quella speciale dedicata ai piloti che si sono aggiudicati l’holeshot. L’esperimento della doppia traiettoria proposta in alcune curve, con lo scopo di agevolare i sorpassi e creare più spettacolo, “ha inizialmente incontrato un po’ di diffidenza – ha raccontato Alessandro Galizzi – poi nella seconda manche i piloti hanno iniziato a prendere confidenza con il dosso artificiale all’interno della curva più stretta e a sfruttare la possibilità della doppia percorrenza, movimentando la bagarre.”
 
Continua a leggere la news su fmiquad.it