Fuoristrada

C.I. QuadCross – A Gioiella per la 1^ volta questo week end

A due o a quattro ruote, se è cross … è sempre spettacolo! Anzi, secondo gli estimatori della specialità, in termini di acrobazie e funambolismi i quad (ovvero le moto da fuoristrada a quattro ruote) sono in grado di regalare emozioni ancora più forti di quelle trasmesse dal motocross tradizionale.
E così, intorno alla terza prova del Campionato Italiano Quadcross Maxxis FMI, che si disputerà domenica al crossodromo “Vinicio Rosadi”,  non c’è solo interesse per il fatto agonistico ma anche tanta curiosità.
Inoltre è la prima volta che i quad mettono le gomme sul nastro sterrato di Gioiella e dunque l’appuntamento assume anche il carattere dell’assoluta novità.
Ma cos’è un quad? Un quad o atv (all terrain vehicle) è una moto a quattro ruote che si guida con il manubrio e si divide in due grandi famiglie, la utility (ovvero da lavoro) e la sport, dotata di motori da competizione di 450 cc.
La manifestazione è organizzata dal Moto Club Trasimeno in collaborazione con Three Eyes, il promotore del tricolore, e prevede già da sabato sessioni di prove libere che potranno offrire un assaggio delle grandi potenzialità di questi mezzi.
E’ prevista la presenza di un centinaio di piloti, compresi numerosi fuoriclasse esteri, richiamati dalla titolarità “internazionale” che da quest’anno ha assunto la formula. Domenica, dalle 9.00, il programma proporrà, in sequenza, le prove libere poi le qualificazioni e a seguire due manche per ciascuna delle sei categorie.
La massima attenzione si concentra sulla QX1, la classe regina, che per l’occasione giunge al quarto appuntamento stagionale, uno in più delle altre categorie.
Attualmente è l’americano Zimmerman, del team Galizzi, a comandare la classifica della 1; il primo degli inseguitori è il marchigiano del team Honda Cozzi Nicola Montalbini, testa di serie tricolore e già due volte vincitore del campionato; il trentatreenne figlio d’arte ha dovuto affrontare alcune disavventure che ha pagato in termini di punteggio ma è pronto a dare battaglia allo specialista statunitense.
La classe QX2, riservata ai semi professionisti, vivrà dei duelli largamente preannunciati tra il leader Maceratesi, il vincitore del round di Fano, Filippo Rondinini e il giovane talento del team Galizzi, Nicolò Ruggeri.
La QX3, dedicata alla fascia di età 12-16 anni, aspetta la conferma del giovanissimo Galli trionfatore sulla spiaggia di Fano, mentre al comando il campione italiano in carica Daniele Valeri difenderà con forza il primato. 
A completare il programma animeranno i saliscendi del crossdromo castiglionese la QX4 e QX5, la prima riservata agli over 40, la seconda agli amatori, ovvero coloro che si avvicinano per la prima volta al quadcross. Pinoli e Tognela sono i leader delle due classi con Magnetti e l’argentino Mercogliano in QX4  e Marchionni e Santi in QX5 che tenteranno in tutti modi di contrastare il passo ai leader.
A Castiglione del Lago si rivedrà anche la neonata QX6, riservata ai side by side, che fino ad oggi è stata dominata da Gianluca Rondinini, vincitore, alla guida del suo Rzr 900, sia della prova di Asti sia di quella di Fano.
Per l’occasione gli organizzatori del Moto Club Trasimeno hanno optato per un biglietto d’ingresso estremamente contenuto, fissato in 10 Euro (intero ) e 8 euro, ridotto per i tesserati Fmi e i ragazzi.