Fuoristrada

C.I. Motoslitte: Ploner, Comella e Bettiga primi a Livigno

Ploner si aggiudica il suo quinto poker di vittorie stagionali. Nella 500 un ottimo Alessandro Comella conquista la prima piazza davanti a Giacomo Deghi. Andrea Bettiga trionfa invece nella 800, dove però si registra una brutta caduta per il pilota di casa Marco Galli, costretto a chiudere la stagione con una prova di anticipo.

 

Sole, spettacolo e suspance hanno caratterizzato la giornata di Livigno. Nella nota località turistica, incastonata nelle innevate Alpi Lombarde ed ad un passo dalla Svizzera, si è svolta ieri la quinta e penultima tappa del Campionato Italiano Motoslitte 2010. Una giornata positiva per il Motoclub organizzatore, il Trelapass, che consolida la sua passione e la sua esperienza nel mondo dei monocingoli su neve.

 

Ad aggiudicarsi la prova nella classe regina è Alex Ploner (Ploner – 34), che allunga il suo vantaggio in classifica generale e si porta a più 94 punti sul secondo Christian Merli (Lynx – 38). Quest’ultimo è stato uno dei protagonisti assoluti nella tappa livignasca, grazie alle sue prodezze che ha tenuto testa al campione italiano in carica, regalando ai presenti sfide fianco a fianco in tutte e quattro le prove. Purtroppo la determinazione e la voglia di vincere non hanno potuto niente di fronte al gigante delle nevi Ploner, che sembra proprio avere una marcia in più rispetto ai suoi avversari.

Presente a Livigno anche lo svedese Marcus Evensson (Polaris – 144), giunto terzo a fine giornata davanti all’azzurrino del Team Italia di Enduro, Michael Pogna (Arctic Cat – 23). In quinta posizione, in sella alla sua Ski Doo numero 17, si piazza Peter Gurndin, che ciò nonostante riesce a mantenere il gradino del podio in classifica generale, distaccando Pogna di soli 2 punti.

 

Nel Trofeo Italia 500 ad aggiudicarsi la giornata è Alessandro Comella (Arctic Cat – 52) che conquista la sua prima vittoria di classe davanti al leader in classifica Giacomo Deghi (Yamaha – 547) e, grazie ai 75 punti guadagnati, si porta a soli 13 punti dallo stesso Deghi nella generale. Terzo a Livigno si piazza Davide Meytre in sella alla sua Ski Doo numero 80, precedendo Diego Poiatti (Arctic Cat – 177) e il più giovane pilota in gara, classe 1996, Marco Tognola (Ski Doo – 82).

Nella 800 a trionfare è il pilota Yamaha Andrea Bettiga (n. 460), protagonista nella terza batteria di uno scontro con il livignasco Marco Galli (Ski Doo – 444), il quale ha riportato la lussazione della spalla. Nonostante la caduta Bettiga ha recuperato poi posizioni, arrivando alla fine secondo di manche. Ad aggiudicarsi la medaglia d’argento di giornata è il pilota del Motoclub Tenno, Andrea De Donà (Polaris – 155) che si piazza davanti al pilota di casa Mauro Bormolini (Ski Doo – 71). In classifica generale De Donà occupa la seconda piazza dietro Bettiga, mentre in terza posizione troviamo Peter Senoner (Lynx – 87), il quale però ha dovuto chiudere la sua stagione 2010 anticipatamente a causa della rottura del legamento crociato anteriore nella precedente tappa di Lepre (VI).

 

Tra le squadre continua la sua marcia il Motoclub Sebino che totalizza un punteggio di 137 punti grazie ai suoi piloti Michael Pogna e Mario Lanzetti (Lynx – 8).

Quest’ultimo, inoltre, si aggiudica il 3° Trofeo “Gino Piasini” (pilota scomparso in un tragico incidente automobilistico) come miglior pilota valtellinese in classifica generale fino alla tappa di Livigno.

 

Ultimo appuntamento della stagione è fissato per domenica 14 marzo a Foppolo (BG) dove si festeggeranno i nuovi campioni italiani 2010 e non mancheranno sfide per la conquista del gradino più alto del podio, soprattutto tra i giovani piloti del Trofeo Italia.