Fuoristrada

C.I. Motorally – A Gioia dei Marsi è Mancini show, battuta la Spagna

Il doppio appuntamento con il Campionato Motorally è arricchito dalla presenza dei campioni spagnoli Jordi Viladoms e Gerard Farres, dominatori della prima giornata. Alla domenica la risposta prepotente di Andrea Mancini, tornato in testa al campionato.
La quarta e quinta prova del Campionato Italiano Motorally sono approdate in Abruzzo, nei bellissimi scenari montani attorno a Gioia dei Marsi, a due passi dai Parchi Nazionali d’Abruzzo e Sirente-Velino. Un doppio appuntamento molto intenso, perfettamente organizzato dal Moto Club Sirente che ha proposto percorsi di ottimo fuoristrada e prove speciali molto lunghe e navigate.
A far compagnia alla folta pattuglia del Campionato Italiano, si sono presentati per l’occasione anche i fuoriclasse catalani Jordi Viladoms e Gerard Farres, alfieri assieme a Paolo Ceci del Team Bordone-Ferrari. Occasione preziosa, quella abruzzese, per allenarsi nella navigazione “all’italiana” in vista del Mondiale in Sardegna. E i due campioni sono stati i monopolizzatori della prima giornata, con Jordi Viladoms che è stato il più veloce di tutti, distanziando di quaranta secondi il connazionale Farres.
Molti dei big hanno fatto le spese di una navigazione complicata, tra i quali Andrea Mancini e Alex Zanotti, mentre Matteo Graziani non si è fatto sorprendere conquistando un meritato terzo gradino del podio che lo ha proiettato provvisoriamente in testa al campionato, con un buon margine di 12 punti sul più immediato inseguitore.
Quarto posto al sabato per Fabio Benetti, seguito dalla giovane promessa del Team Husqvarna CF-Racing Luigi Martelozzo.
Classifica rivoluzionata alla domenica, dove questa volta a sbagliare è stato proprio Matteo Graziani. A battere le “furie” catalane ci ha dovuto pensare Andrea Mancini, che vincendo entrambe le speciali è riuscito a sopravanzare Viladoms di quasi due minuti. Una grande vittoria quella del portacolori della Beta, che lascia ben sperare per l’imminente Sardegna Rally Race, dove il perugino è da qualche anno un avversario molto pericoloso per i fuoriclasse di livello mondiale. Terzo posto a quattro minuti e mezzo da Mancini per Niccolò Pietribiasi, che per soli otto secondi è riuscito a precedere Gerard Farres e, nell’ordine, Massimo Chiesa e Glauco Ciarpaglini.
I risultati della domenica hanno portato ad un nuovo avvicendamento al vertice del Campionato: Andrea Mancini si è installato in testa al campionato, con sei punti di vantaggio su Matteo Graziani e sette sul compagno di squadra Glauco Ciarpaglini. Chi lascia Gioia dei Marsi con l’amaro in bocca è Alex Zanotti, leader provvisorio prima della doppia gara abruzzese: il pilota di San Marino nei due giorni ha raccolto solo nove punti ed ora si trova al quarto posto a dieci lunghezze da Mancini.
Quando mancano ancora tre prove alla conclusione del Campionato, la situazione è quanto mai fluida, con almeno cinque-sei piloti in grado di giocarsi il titolo 2012.
Il prossimo appuntamento con il Tricolore sarà l’8 luglio a Piediluco (TR).