Fuoristrada

C.I. Motocross – Monticelli e Bertuzzo trionfano a Fermo

 La quarta tappa del Campionato Italiano Motocross MX1-MX2 si è conclusa con un’altra giornata emozionante. Gare interessanti ed un tracciato reso perfetto dalle piogge del sabato hanno decretato sul campo i seguenti vincitori: Ivo Monticelli (MX2) e Pierfilippo Bertuzzo (MX1).

L’iniziativa “Porte aperte al Motocross”, prevista per il sabato, promossa da FX Action insieme al Moto Club Monterosato e la Federazione Motociclistica Italiana – Commissione Sviluppo Attività Sportive con l’intento di avvicinare i giovani da 7 anni a 14 anni, ha vissuto una giornata sfortunata a causa di un violento acquazzone che si è abbattuto sulla zona. Alla fine solo una trentina tra bambini e bambine si sono alternati alla guida delle minicross sotto l’occhio vigile degli istruttori CSAS, Luca Basili e Patrizio Antolini. Il sabato ha visto anche una grande sfida nella serata, ovvero quella tra i meccanici dei piloti meglio piazzati in classifica che si sono confrontati in un “smonta/rimonta” cronometrato di alcune parti della moto del loro pilota, tutto questo sotto gli occhi divertiti del pubblico presente nel paddock.

Anche a Fermo i risultati hanno stravolto i pronostici. La MX1 è stata davvero imprevedibile sin dal primo giro della prima manche dove Matteo Bonini (Kawasaki-Motoworld) ha commesso subito un errore, finendo a terra e chiudendo nelle retrovie. Il reggiano si è rifatto in gara 2 vincendola, ma l’errore di gara1 gli ha fatto perdere il primato provvisorio in classifica di campionato. Ad approfittare di questo errore è Pierfilippo Bertuzzo (Yamaha-Caparvi Racing) che dopo la vittoria di gara 1 è giunto 2° nella frazione conclusiva, aggiudicandosi l’assoluta e guadagnando la tabella rossa di leader di campionato. Con la vittoria della seconda manche Bonini salva il salvabile salendo sul terzo gradino del podio.
 
Nella MX2, alla sua prima apparizione nel Campionato Italiano, è subito vittoria piena per Ivo Monticelli (TM-Ricci Racing). Ivo non ha avuto rivali nella giornata odierna conducendo le due manche con assoluta supremazia. Il colpo di scena in questa cilindrata ha visto come protagonista il leader attuale di classifica di campionato, Andrea Cervellin (Suzuki-Team RSR) che è stato vittima di una pesante caduta e conseguente ricovero ospedaliero per accertamenti. Il vicentino, con i due zeri, mantiene ugualmente il comando provvisorio ma il divario dagli inseguitori si è ridotto. 
 
Clicca qui per le classifiche