Fuoristrada

C.I. Enduro U23/SeniorUltimo atto a Costa Volpino

Siamo giunti oramai all’ultimo, decisivo, atto del tricolore Under23/Senior. Ad ospitare la quinta ed ultima prova del Campionato sarà Costa Volpino (BG).

Pronti via, dopo cinque chilometri gli atleti affronteranno la prova in linea, tracciata tra il sottobosco e il greto di un fiume. Fondo duro e ghiaioso saranno le caratteristiche di questa prova alla quale seguirà il Cross Test su un prato prevalentemente pianeggiante. Tra le due speciali sarà predisposto un C.O. senza assistenza, mentre subito dopo il fettucciato inizierà il percorso di gara sviluppato nelle colline attorno Costa Volpino.

C.I. Under 23

Partiamo dalla categoria riservati alle moto 50 codice. Al comando troviamo Andrea Verona (Beta 50 2t), ma alle sue spalle, in gran recupero c’è Matteo Pavoni (Suzuki Valenti 50 2t), distaccato di sole 3 lunghezze. I due si sfideranno in un’ultima prova al cardiopalma. Per Verona quello di domenica potrebbe essere il primo titolo nell’Under23, mentre Pavoni è alla ricerca del secondo successo tricolore dopo la vittoria dello scorso anno. È stato costretto a dire addio al sogno tricolore Jordi Gardiol, protagonista di una brutta caduta sabato agli Assoluti d’Italia che gli ha causato la frattura dello scafoide della mano destra. L’attenzione per la categoria 125 Cadetti sarà comunque alta; a contendersi il titolo Mirko Spandre (KTM 125 2T) e Federico Aresi (KTM 125 2T – Diligenti/Treviglio), rispettivamente a 70 e 67 punti.
In cerca del terzo successo stagionale, nella E1 2T troviamo al comando della classe Davide Soreca (Yamaha 125 2t Boano); il pilota ligure guida il campionato con 80 punti, seguito da Michele Marchelli (KTM 125 2T GP Motorsport), secondo a 66, e Riccardo Crippa (Yamaha 125 2t Gaiardoni), terzo con 47 punti.
Più sostanzioso il distacco di Nicolò Bruschi (Honda 250 4t) da Jonathan Zecchin (KTM 250 4T); al piacentino bastano cinque punti per aggiudicarsi la vittoria di campionato. Lotta più aperta per il terzo posto finale. Attualmente raggruppati in soli tre punti troviamo Simone Zaffaroni (Yamaha 250 4t), Luca Rovelli (Sherco 250 4t) e Matteo Cavallo (Sherco 250 4t). Dopo la brillante, ma amara per via del titolo perso per soli tre secondi, trasferta bresciana, Matteo Bresolin (KTM 250 2T GP Motorsport) è alla ricerca del successo stagionale nella classe E2, che guida al momento con 77 punti. A poca distanza troviamo Tommaso Montanari (Husqvarna 250 2t Diligenti/Treviglio), secondo con 71 punti. Terza posizione per Fabio Pampaloni su Beta. Nella E3 sono 11 i punti che separano Mattia Ferrari (Husqvarna 250 2t) da Umberto Boffa (Husqvarna 250 2t). Per Ferrari serviranno sette punti per aggiudicarsi il titolo italiano 2014. Più semplice la strada verso il primo successo nazionale per Cristina Marrocco (Yamaha 125 2t), leader della classifica Lady con 80 punti, contro i 62 di Paola Riverditi (Husqvarna 125 2t). Terza posizione per la giovane Raffaelle Fiamma Cabini (Yamaha 125 2t). A proposito di Lady, vogliamo mandare i nostri auguri alla neo mamma Anna Sappino che martedì scorso ha dato alla luce il piccolo Mattia!
Solo due punti separano il Trial David Fornaroli dall’Intimiano Natale Noseda, attualmente primo e secondo in campionato. Terzo posto per il Motoclub Treviglio, mentre tra i Team titolo assegnato a Montevarchi per il Diligenti Racing Team.

C.I. Senior

Nel tricolore Senior, in tre classi su quattro il leader del campionato guida la proprio classe con un punteggio pieno, ottenuto grazie alle vittorie nei precedenti quattro round. Stiamo parlando della E1 4TS, E2S ed E3S dove Maurizio Gerini (Husqvarna 250 4t), Diego Nicoletti (Beta 350 4t) e Jacopo Cerutti (TM 300 2T) sono in cerca della conferma anche nell’ultima tappa stagionale, che vorrebbe dire anche titolo italiano.
Nella E1 4T, alle spalle di Gerini troviamo Federico Ulissi (KTM 250 4T) a 64 punti e Francesco Pasqualetti (TM 250 4T) a 56 lunghezze, mentre ad inseguire il pilota vicentino Nicoletti ci sono Marco Casucci (KTM 450 4T) e Andrea Bassi (Honda 300 4t), rispettivamente a 68 e 55 punti. Nella E3 cercheranno di strappare il titolo al campione europeo Cerutti, Luca Marcotulli (Gas Gas 300 2t) e Andrea Fossati (Beta 300 2t), anche se il gap dal primo è abbastanza sostanzioso.
Leggermente più aperti i giochi nella E1 2T, anche se comunque i punti che separano Roberto Rota (KTM 125 2T), primo, e Luca Gualdani (TM 125 2T), secondo, sono dieci. Titolo già consegnato nelle mani del Motoclub Trial David Fornaroli e del Team Diligenti Racing nella precedente tappa di Montevarchi per quanto riguarda la classifica riservata ai club e ai team indipendenti.