Fuoristrada

C.I. Enduro Major – Il 5° round a Pistoia

Verdetto finale per i nostri atleti del Campionato Italiano Major chiamati domenica 16 settembre a sfidarsi nell’ultima tappa che decreterà i nuovi tricolori. Battaglie accese per i cavalieri dalle due ruote artigliate che daranno vita a questo quinto round grazie all’organizzazione del Motoclub Valdibure Pistoiese.

Campionato apertissimo per i nostri piloti del tricolore Major. Sono infatti pochi i punti che dividono i contendenti al titolo italiano targato 2012, e tutte le carte sono ancora in tavola per rush finale.

A fare da palcoscenico all’ultima tappa della stagione sarà la città di Pistoia che domenica 16 settembre a partire dalle ore 9.00 decreterà i vincitori dell’ambita medaglia d’oro.

Un tracciato tosto, ma spettacolare e divertente, quello messo in piedi dal Motoclub Valdibure Pistoiese, organizzatore della manifestazione, e dal suo presidente Alessandro Marini. Cinquanta chilometri di percorso che si snoderanno tra le verdi montagne pistoiesi, all’interno dei quali i 221 iscritti dovranno affrontare due prove in linea e tre controlli orari.

Il paddock e la partenza sono situati presso la zona industriale di Sant’Agostino, dove i conduttori inizieranno il trasferimento che li condurrà al primo C.O.. Dopodichè un secondo trasferimento accompagnerà i piloti all’assistenza numero due, prima del via dei due Enduro Test che decreteranno i nuovi campioni italiani.

Entrambe le linee saranno caratterizzate da passaggi abbastanza impegnativi su mulattiere, la prima per un totale di 2000 metri, e la seconda di circa 3 km. Terminate le prove, un altro trasferimento porterà i piloti al paddock per la conclusione del giro, il tutto da ripetere per tre volte.

Venendo alle classifiche, nella Master1 al comando troviamo Pablo Peli (Yamaha) con 77 punti contro i 64 di Marco Brioschi (HM Honda) il quale occupa attualmente la seconda posizione e i 60 di Giorgio Alberti (HM Honda), terzo di classe. Nella Master2 in sella alla sua Beta a guidare il campionato c’è Ivano Giordano, seguito da Luca Politanò (SBR Racing) e Andrea Cabass (HM Honda), mentre con Davide Dall’Ava (KTM), Carmelo Mazzoleni (KTM) e Matteo Guastini si va a completare il podio generale della Master3.

A contendersi il tricolore finale nella Expert1 saranno il leader Roberto Bazzurri (Husqvarna), al comando con 77 punti, seguito da Pierluigi Surini (HM Honda) e Ubaldo Mastropietro (KTM). Il ligure Giuseppe Gallino (KTM) è chiamato a difendere il suo primato nella Expert2 dagli attacchi di Marco Feltracco (KTM) e Luca Uccellini (HM Honda), mentre nella Expert3 punteggio pieno per Fabio Occhiolini (HM Honda), al primo posto con 80 punti conquistati facendo sue tutte le prove finora disputate. Occhiolini precede in campionato Ivo Zanatta su KTM, secondo a 64 punti e Luciano Mastrantonio (Beta), sul terzo gradino. Nella Veteran sfida all’ultima curva tra Aldo Buccheri (Husaberg) e Osvaldo Armanni (HM Honda), i quali occupano rispettivamente la prima e seconda posizione generale a 6 punti di distacco. Terzo posto per Massimo Chiesa su KTM. Dopo una stagione ricca di battaglie, sono chiamati all’ultimo duello Remo Fattori (SBR Racing) e Giancarlo Moscone (HM Honda) per la conquista del titolo nella SuperVeteran, senza tralasciare Roberto Martinelli (HM Honda), terzo di campionato.  Tra le squadre la scuderia Norelli BG deve far scendere in campo i suoi migliori piloti per difendere il suo primato seguita dal Motoclub Sebino e dal Costa Volpino, mentre tra i team troviamo la formazione toscana del TNT Corse.

Infine un grande complimenti ai nostri due atleti Glauco Ciarpaglini e Fabio Mauri che domenica sono saliti sul gradino più alto del podio nel Campionato Italiano Motorally conquistando il tricolore rispettivamente nelle classi 600 e Marathon!

Tensione a mille, gas spalancati e sfide accese: i pretendenti al titolo italiano si daranno parecchio filo da torcere per la vittoria finale in questo ultimo ed emozionante appuntamento targato “duezerododici”!