Fuoristrada

C.I. Enduro – A Donoratico Roggeri vince tra i Senior, Soreca è il primo nell’Under

 Dalla Liguria alla Toscana, da Andora (Sv) a Donoratico (Li). Dopo la prima prova del 3 marzo, domenica 24 si è corsa la seconda tappa del Campionato Italiano Enduro che ha visto vincitore Davide Roggeri tra i Senior e Davide Soreca tra gli Under. (Scarica le classifiche).

Tre prove speciali, un controllo e tre giri su un anello di 55 chilometri. L’organizzazione del Moto Club Costa aveva fissato la partenza alle 8.30 per sette ore di gara, caratterizzate da un tempo nuvoloso e molto fango sul tracciato. I piloti al via, 254, si sono potuti dare battaglia e se Roggeri ha vinto la classe Senior in 53’23’’57, Soreca si è imposto nella Under con un 53’40’’55.

Senior – Secondo successo in due prove per Maurizio Lenzi (KTM) nella E1 2T, bravo a precedere la Fantic di Matteo Zecchin (nella foto accanto) e la Honda di Andrea Mayr. Nella classe maggiore, la E1 4T, Davide Roggeri e la sua Suzuki hanno preceduto per soli tre secondi la Honda di Giuliano Falgari, lasciando il terzo gradino del podio all’altra Honda di Andrea Bassi. E2: ottima prova di Diego Nicoletti, che ha ottenuto 10 vittorie su 10 speciali e e di conseguenza anche il primo posto; nella E3 Paolo Bernardi (Honda) ha sopravanzato Jacopo Cerutti (TM) di soli otto secondi. Tra i club, il successo è andato al Trial David Fornaroli davanti all’Intimiano Natale Noseda e La Marca Trvigiana.

Under – Cambio della guardia nella E1 2T. Il leader del campionato Matteo Bresolin, in Argentina per il Mondiale, ha dovuto guardare  da lontano  la vittoria di Nicolò Bruschi (Yamaha)  davanti a Andrea di Luca e Mattia Giulietti (Husqvarna e Husaberg). Nella E1 4T Tommaso Montanari (KTM) bissa il successo di Andora, precedendo la Sherco di Luca Rovelli e la Suzuki di Andrea Castellana. Guido Conforti (Yamaha) si conferma nella E2, mentre nella E3 il primo è stato Andrea Balboni (Honda). Davide Soreca (Yamaha), dal canto suo, ha raggiunto il massimo obiettivo nella 125 davanti a Michele Marchelli (Husaberg) e Jordi Gardiol (Suzuki). Matteo Pavoni si è aggiudicato la classe 50. Tra i Club, il migliore è stato il Trial David Fornaroli.

Otto donne al via – Nella categoria “Ladies” la più veloce è stata Anna Sappino con la sua Honda. Seconda e terza, Cristina Marrocco (Yamaha) e Susanna Grasso (KTM). Prossimo appuntamento, il 5 maggio a Pieveboviglia (Mc).