Fuoristrada

Bobryshev vince gli Internazionali MX

Cervellin conquista la MX2

Evgeny Bobryshev ha confermato le aspettative, vincendo gli Internazionali d’Italia di Motocross 2016. A Ottobiano (PV), nell’ultima delle tre prove, il russo ha conquistato la classe Elite davanti al suo avversario più temibile, quel Jeremy Van Horebeek che ha provato ha riprenderlo per tutta la gara senza mai riuscirci. Quella del belga è stata una bella prestazione, che ha confermato come il pilota Yamaha stia tornando ad alto livello dopo un 2015 difficile. Terzo, l’autore dell’holeshot Max Nagl, mentre dietro di lui si è piazzato Tim Gajser. Primo degli italiani, David Philippaerts, nono; primo tra le MX2, un ottimo Samuele Bernardini, undicesimo. A conferma del buono stato di forma di Van Horebeek, la sua vittoria (di tappa e di campionato) nella MX1. In Lombardia hanno completato il podio Nagl e Bobryshev.

Nella MX2 Michele Cervellin ha ribadito di essere il più veloce. Partito male, ha recuperato tutti gli avversari ed è salito sul gradino centrale del podio davanti a Calvin Vlaanderen ed Henry Jacobi. Autore dell’holeshot è stato un Joakin Furbetta sempre più in forma.

Terza vittoria in altrettante prove per Stephen Rubini nella 125. Al termine delle due manche di giornata, il francese ha conquistato gara e campionato, in quest’ultimo caso davanti a Mikkel Haarup e ROan Van de Moosdijk.

Molti piloti protagonisti degli Internazionali si ritroveranno il 27 febbraio in Qatar per il via del Mondiale.