Auto e Moto d’Epoca 2008: A Padova il “pezzo introvabile”

Proposte per affascinare il pubblico più esigente, dalle auto alle due ruote … ai meccanici “in pensione”.  E per i più esigenti si realizzano “modelli” su misura.


 


La Fiera di Padova dal 24 al 26 ottobre diventa anche il “paradiso” del nascosto e dell’introvabile. È la sezione dedicata alla ricambistica e memorabilia, da sempre una delle più amate dall’appassionato pubblico di Auto e Moto d’Epoca. Oltre 750 espositori da otto paesi (Germania, Spagna, Olanda, Francia, Austria, Belgio, Gran Bretagna, Italia) con  un’ offerta completa di accessori auto e moto, aziende di cerchi e gomme, preparazioni motoristiche, documentazioni e libretti d’uso per rendere speciale la propria vettura. Un’area viva e frenetica, dove spesso il pubblico diventa protagonista, non a caso nel corso degli anni alcuni visitatori, motivati dagli eventi e dal clima estremamente confidenziale hanno varcato la barricata diventando essi stessi espositori.


 


Circa il 30% dei ricambisti porta a Padova pezzi originali, prodotti dalle case costruttrici, da sempre i più ambiti dai restauratori e appassionati alla stregua di veri e propri cimeli; i restanti invece hanno ottenuto l’autorizzazione dalle stesse case alla riproduzione conforme di molte parti, specializzandosi su singoli marchi o modelli specifici garantendo la continuità delle forniture. Spesso sono abili consulenti in grado di fornire informazioni utili per il montaggio o le modifiche da apportare nella realizzazione del restauro.


 


Ricca dunque la ricambistica con la presenza dei grandi marchi italiani delle due ruote quali Vespa, Moto Guzzi, Fantic, Gilera, che visto il grandissimo numero di esemplari prodotti sia prima che dopo il periodo bellico, rappresenta un’occasione per restaurare e riportare su strada questi veicoli. Attenzione inoltre puntata sulla Vespa, scooter mitico per più generazioni di adolescenti e non solo.


 


Preziosa  la sezione dedicata alle documentazioni relative ai mezzi storici con un assortimento sia in esposizione che in vendita di gadget, coppe e trofei legati ai grandi campioni del passato.


 


Confermate, due fra le categorie più attese dal pubblico: i ricostruttori di lamierati di ogni tipo, che prendono anche ordinazioni per il materiale non esposto e in casi particolari sono in grado di procedere alla creazione dello stampo, che servirà in seguito alla creazione del pezzo richiesto, e i meccanici “in pensione”. Questi ultimi, da appassionati ed hobbisti sono  diventati preziosi ricambisti e maestri insostituibili nella risoluzione di problemi attinenti. 


 


Completa la rassegna, un’ampia area dedicata al modellismo con modelli obsoleti, giocattoli in latta a tiratura limitata e modelli unici e a dimensioni reali per soddisfare collezionisti alla ricerca del tassello mancante per la propria collezione e amatori all’inseguimento del gadget emozionale.


 


Nel padiglione 2 il pubblico può scovare le novità italiane ed internazionali difficilmente reperibili in un unico punto vendita. Presenti specialisti con modelli in scala riprodotti in serie limitata con minuziose rifiniture e dettagli. E per i più esigenti la possibilità di poter commissionare la realizzazione del modello da sempre “sognato”.

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI