Fuoristrada

Assoluti Enduro: seconda giornata all’insegna di Aubert

Cala il sipario sulla ventosa ma soleggiata Bussi sul Tirino e quindi sul primo round degli Assoluti d’Italia. Un week-end davvero entusiasmante quello che hanno regalato gli oltre 130 piloti raccolti tra gli scenografici comprensori del Gran Sasso, al pubblico locale davvero catturato dalla chiassosa e colorata carovana dell’enduro, tanto che proprio il primo cittadino Marcello Chella ha dichiarato alle premiazioni: “Vedere andar via tutti ora ci rattrista perché c’eravamo affezionati”. Onori al merito all’ottima regia dei moto club Avventure, Lo Sherpa e Lupi del Cigno che hanno comprovato la capacità di saper gestire eventi di tale importanza. Promozione con lode per loro, sperando che non sia un addio ma un semplice arrivederci.Tanti i colpi di scena, a cominciare dall’assoluta. E’ bastato osservare Johnny Aubert alla partenza dell’ultima speciale che si è alzato le maniche, della serie “o adesso o mai più” riuscendo pienamente nell’intento, ossia spodestare per 2 secondi il vincitore della prima giornata, il coriaceo Stefan Merriman (Aprilia Factory) dalla testa assoluta. Si riconferma sul podio assoluto il poliziotto di Aviano (PN) Maurizio Micheluz, nonché compagno di club del francese, con il terzo posto.Gli Assoluti versione 07 si aprono sicuramente con una bella e quanto mai attesa ventata di gioventù con nomi come Oldrati, Balletti, Canova, Beconi, Gritti, Pogna, D’Ambrosio, oltre ai già blasonati Micheluz, Albergoni e Belotti a calcare le scene, scavalcando quei senatori che tuttora continuano ad impreziosire la specialità. E sperando che non si trasformi tutto in un abbaglio, di Assoluti si ritornerà a parlare il 14 e 15 aprile, per la terza e quarta prova ospitate nella bellissima cittadina di Castiglion Fiorentino (AR).CLASSE 125 2T: splendida doppietta e non proprio così inaspettata per il giovane portacolori di Ktm Farioli Thomas Oldrati che oggi non ha avuto vita facile con il plurititolato Roberto Bazzurri (CH Racing Husqvarna) giunto a ruota del veloce bergamasco per sette decimi. Un terzo posto che vale una vittoria invece per il sedicenne del Team Italia Jonathan Manzi (Husqvarna Mucci). Scomodo intoppo alla catena per Giuseppe Canova (Ktm) che scivola appena fuori dal podio. Nota di merito anche l’altro alfiere azzurrino quinto, e per il super tifato pilota di casa Edoardo D’Ambrosio (Tm Racing Berloni) sesto.CLASSE 250 2T: incredibile ascesa per il piacentino di Hm Honda Zanardo, davvero a palla oggi tra le caregge pescaresi, in grado di aggiudicarsi ben otto delle nove prove. Dal quarto di ieri Oscar Balletti sale sul primo gradino seguito dal fiorentino Andrea Beconi (Hm-Honda S.C.Dippolito). A chiudere il podio il binomio Fausto Scovolo e GasGas.CLASSE 250 4T:risultati invariati per la combattuta 250 4t. Anche oggi Simone Albergoni ha dovuto chinare la testa allo stratosferico collega Micheluz davanti al campione in carica di 11 secondi. Ancora un bronzo invece per Alex Belometti (Ktm Farioli).CLASSE 450 4T: riscatto compiuto per il marchigiano di Ufo Corse Yamaha Fabrizio Dini che dopo il terzo di ieri non si è fatto scappare l’occasione di dimostrare il proprio potenziale, precedendo un pilota del calibro di Tullio Pellegrinelli (Hm-Honda) davvero ricaricato in quest’avvio di stagione. Si fa vedere nell’alta classifica anche un veloce Mirko Gritti passato quest’anno alla Beta Motor e davvero a suo agio soprattutto nell’enduro test dove è riuscito a strappare il miglior tempo di classe.CLASSE OLTRE: un stagione rosea anzi blu per Alex Zanni, quest’anno tra le file di Tm Racing Berloni è riuscito a portare alla vittoria la 530 4t della casa pesarese. Secondo posto per un Alex Botturi (Hm-Honda Zanardo) davvero sfortunato. Nella terza prova in linea il bresciano è stato rallentato per oltre un minuto dalla rottura della catena cedendo la piazza al veneziano. Terzo posto invece per il tricolore in carica Fabio Farioli (Ktm Farioli).Tra le Squadre predominio del club piacentino Trial David Fornaroli, mentre tra i Team Indipendenti è HM TRS a vincere. Doppietta tra le Industrie per Hm Honda Zanardo.Nella Coppa Italia risultati bissati in tutte le classi. Nella classe 1 è ancora il pilota di Suzuki Valenti Dario Bignoli a vincere. Stessa cosa nella classe 2 con il giovane pilota del mc. Contessa Mattia Moretti, mentre fa sua per la seconda giornata consecutiva la classe 3 Mauro Rolli (ktm).